Tag Archives: alzheimer

Malati di Alzheimer più sicuri con il localizzatore Argo

Settembre è il mese mondiale dell’Alzheimer e il 21 settembre è la giornata celebrativa istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Alzheimer’s Disease International. La crescita di questo movimento internazionale, che ogni anno riunisce in tutto il mondo malati, familiari e associazioni Alzheimer, contribuisce alla sensibilizzazione sul tema e alla creazione di una coscienza pubblica sugli enormi problemi provocati da questa malattia.
Anche Argo partecipa attivamente alle iniziative volte a contrastare l’isolamento delle persone malate e dei loro familiari. In occasione della giornata mondiale dell’Alzheimer e fino a fine settembre, è attivo un team di contatto a cui richiedere informazioni sul sostegno assistenziale e sulle agevolazioni economiche derivanti dall’utilizzo di un sistema di localizzazione.
L’Alzheimer è una vera emergenza con ricadute sociali enormi, perché coinvolge pazienti e famiglie. Argo è un sistema di localizzazione GPS che sostiene le persone affette da demenza e rende più facili le attività di ricerca e di soccorso in caso di smarrimento. Il localizzatore Argo offre un contributo di sicurezza e sostegno alle famiglie, preoccupate per il proprio familiare malato, ed è utilizzato da alcune organizzazioni locali di assistenza per fornire un servizio di telesoccorso a supporto della presa in carico di persone affette da patologie neurodegenerative.
Il dispositivo di geolocalizzazione Argo consente di individuare la posizione del malato su una mappa dettagliata sino al numero civico e di fornire le informazioni necessarie per il ritrovamento. É sufficiente ulilizzare l’App per smartphone e tablet o utilizzare un pc e collegarsi alla pagina web dedicata. L’apparecchio portatile Argo è di dimensioni ridotte e facile da portare ovunque: localizza l’anziano minuto per minuto e registra lo storico dei suoi movimenti, rendendolo di fatto sempre rintracciabile.
Tra le funzioni più importanti del dispositivo ci sono: la notifica in caso di uscita da un’area determinata, come l’abitazione o il quartiere; l’allarme caduta, con una notifica automatica e immediata qualora il malato cada e non sia in grado di richiedere consapevolmente un aiuto; il tasto SOS, a ulteriore protezione nei primi stadi della malattia, quando il malato può soffrire di disorientamenti ma è ancora in grado di attivarsi per lanciare un allarme.
Argo funziona fino a 14 giorni consecutivi senza ricarica. Inoltre la sua tecnologia di posizionamento combina la localizzazione GPS con quella delle cellule GSM, in modo da massimizzare la geolocalizzazione anche quando i satelliti sono coperti. Ha inoltre molte funzioni che lo rendono particolarmente performante per gli anziani: soste, movimenti anomali, allarme batteria, entrata in luogo chiuso e molto altro ancora.

Nuovi risultati scientifici puntano il dito sulla dopamina tra le cause del Parkinson e della Malattia di Alzheimer

La dopamina, un neurotrasmettitore che è da sempre al centro dei trattamenti farmacologici di pazienti affetti da malattia di Parkinson, potrebbe rivelarsi efficace anche per contrastare i deficit cognitivi e di comportamento provocati dalla malattia di Alzheimer. Questa ipotesi terapeutica … Per saperne di più