Print Friendly, PDF & Email

Karyopharm Therapeutics e il Gruppo Menarini hanno annunciato l’ingresso in una licenza esclusiva accordo in base al quale Menarini commercializzerà NEXPOVIO, il primo composto orale di inibitori selettivi dell’esportazione nucleare di Karyopharm, in Europa e in altri importanti territori globali. In base ai termini dell’accordo, Menarini ha ricevuto i diritti esclusivi per la commercializzazione di NEXPOVIO per il trattamento delle indicazioni oncologiche nell’Unione Europea e in altri Paesi europei, in America Latina e in altri paesi chiave. In cambio, Karyopharm riceverà un pagamento anticipato di 75 milioni di dollari nel 2021 e potrà ricevere fino a 202,5 ​​milioni di dollari aggiuntivi in ​​traguardi futuri, oltre a royalties a due cifre sulle vendite nette di NEXPOVIO nei territori concessi in licenza.

“Menarini è un’azienda farmaceutica globale, con una forte eredità e presenza in Europa e un impegno costante nei confronti dei pazienti, che si dedica all’innovazione e introduce nuove opzioni di trattamento in oncologia. Menarini è un partner ideale per massimizzare il potenziale di selinexor per avere un impatto positivo sul trattamento del cancro in Europa, America Latina e altri paesi chiave e questa transazione segna un importante passo avanti verso questo obiettivo”, ha affermato Richard Paulson, Presidente e Amministratore delegato. di Karyopharm. “Con una visione condivisa sul potenziale di selinexor e l’esperienza di commercializzazione di Menarini, questo accordo allinea le nostre due società con l’obiettivo comune di espandere il numero di pazienti che possono accedere a NEXPOVIO in questi importanti territori globali”.

“Siamo lieti di collaborare con Karyopharm per fornire NEXPOVIO in Europa, America Latina e altri paesi chiave nel mondo”, ha affermato Elcin Barker Ergun, amministratore delegato del Gruppo Menarini. “I pazienti affetti da mieloma multiplo hanno continuamente bisogno di opzioni diverse man mano che si sviluppa la resistenza alle terapie di prima linea e l’esclusivo meccanismo d’azione di selinexor lo rende un partner ideale come terapia della spina dorsale in seconda linea e oltre. La potenziale ulteriore espansione di NEXPOVIO nei tumori solidi, come nei tumori dell’endometrio, dove esistono opzioni limitate, sottolinea l’ampio potenziale di selinexor nel svolgere un ruolo nei trattamenti contro il cancro, in linea con la nostra missione di fornire terapie in grado di prolungare la vita dei pazienti”. NEXPOVIO ha ricevuto l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata dalla Commissione Europea in associazione con desametasone per il trattamento del mieloma multiplo in pazienti adulti che hanno ricevuto almeno quattro precedenti terapie e la cui malattia è refrattaria ad almeno due inibitori del proteasoma, due agenti immunomodulatori e un Anticorpo monoclonale CD38 e che hanno dimostrato progressione della malattia nell’ultima terapia. L’Agenzia europea per i medicinali ha convalidato la domanda di autorizzazione all’immissione in commercio per NEXPOVIO in combinazione con Velcade e desametasone a basso dosaggio per il trattamento del mieloma multiplo dopo almeno una precedente terapia. Il MAA sarà riesaminato dal Comitato per i medicinali per uso umano, che emetterà un parere alla Commissione europea in merito alla potenziale approvazione per l’indicazione ampliata. Questa revisione dovrebbe essere completata durante la prima metà del 2022.

Share Button