Print Friendly, PDF & Email

Il TAR Lazio, in relazione al provvedimento AGCOM della sospensione per mesi 6 dell’attività di diffusione del programma Il Cerca Salute recante il marchio Life 120 Network, ha emessooggi un provvedimento sospensivo.
Il TAR ha ritenuto, tra l’altro, che: “Gli effetti del provvedimento sanzionatorio oltre a determinare in capo alla ricorrente un evidente pregiudizio di natura non solo economica, consistendo come detto della completa paralisi dell’attività di media audiovisivo dalla stessa svolta,
non appaiono, allo stato proporzionati rispetto al fine perseguito…” e che “nella comparazione degli interessi in gioco l’attività di diffusione, oggetto di sospensione, può essere ripresa”.
In merito al provvedimento del TAR, Adriano Panzironi ha dichiarato: “Ritengo che il TAR del Lazio abbia sancito ancora una volta l’importanza dell’informazione soprattutto in campo sanitario ed abbia confermato che, anche una voce fuori dal coro, come può essere la mia, sia essenziale per la pluralità di informazione. Inoltre ha pesantemente sanzionato un comportamento, quello dell’Agcom e soprattutto del suo presidente Nicita, certamente non degno di un’autorità terza che dovrebbe tutelare i diritti di ognuno di noi, sia di informare che di essere informati”.

Nessun articolo correlato
Share Button