Print Friendly, PDF & Email

Tagrisso di AstraZeneca è stato raccomandato per l’autorizzazione all’immissione in commercio nell’Unione europea per il trattamento adiuvante di pazienti adulti con carcinoma polmonare non a piccole cellule del fattore di crescita epidermico mutato in stadio iniziale dopo resezione completa del tumore con intento curativo. Se approvato, Tagrisso sarà indicato per i pazienti con EGFRm i cui tumori presentano delezioni dell’esone 19 o mutazioni dell’esone 21. Il comitato per i medicinali per uso umano dell’Agenzia europea per i medicinali ha basato il suo parere positivo sui risultati dello studio di fase III ADAURA. Nello studio, Tagrisso ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo e clinicamente significativo della sopravvivenza libera da malattia nella popolazione dell’analisi primaria di pazienti con NSCLC in stadio II e IIIA EGFRm e nella popolazione complessiva dello studio di pazienti con malattia in stadio IB-IIIA . Questi risultati sono stati pubblicati nel New England Journal of Medicine. Mentre fino al 30% di tutti i pazienti con NSCLC può essere diagnosticato abbastanza presto da sottoporsi a un intervento chirurgico con intento curativo, la recidiva è ancora comune nella malattia in stadio iniziale. Storicamente, quasi la metà dei pazienti con diagnosi di stadio IB e più di tre quarti dei pazienti con diagnosi di stadio IIIA hanno manifestato recidiva entro cinque anni.1-3 Dave Fredrickson, Vicepresidente esecutivo, Unità aziendale di oncologia, ha dichiarato: “In assenza di opzioni di trattamento mirate attualmente disponibili per i pazienti affetti da cancro al polmone in stadio iniziale dopo l’intervento chirurgico nell’UE, i tassi di recidiva rimangono inaccettabilmente alti. Questa raccomandazione positiva è un passo fondamentale verso l’introduzione di un’opzione di trattamento mirato per questi pazienti per la prima volta. Rafforza anche l’urgenza di testare tutti i pazienti affetti da cancro del polmone per le mutazioni tumorali prima di prendere qualsiasi decisione di trattamento per garantire che il maggior numero possibile di pazienti possa beneficiare di terapie innovative, come Tagrisso, quando diventano disponibili”. Tagrisso è approvato per il trattamento del cancro al polmone in stadio iniziale in più di quindici paesi, inclusi Stati Uniti e Cina, e sono in corso ulteriori revisioni normative globali. Tagrisso è inoltre approvato per il trattamento di prima linea di pazienti con NSCLC EGFRm localmente avanzato o metastatico e per il trattamento del NSCLC positivo alla mutazione T790M dell’EGFR localmente avanzato nell’UE, negli Stati Uniti, in Giappone, in Cina e in molti altri Paesi.

Share Button