Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips e B. Braun Melsungen hanno annunciato il lancio di Onvision, una soluzione innovativa per l’orientamento degli ultrasuoni inseguimento puntale dell’ago in anestesia regionale. Disponibile sull’ultima versione del sistema ecografico B. Braun e Philips Xperius, Onvision offre agli anestesisti la sicurezza di posizionare con precisione la punta dell’ago all’interno del corpo. L’introduzione fa parte di un’alleanza strategica pluriennale tra Philips e B. Braun per innovare nell’anestesia regionale a ultrasuoni, un’alternativa in rapida crescita all’anestesia generale. Onvision è stato lanciato alla 38a Conferenza annuale della Società europea di anestesia regionale e terapia del dolore a Bilbao.

Il posizionamento accurato dell’ago è fondamentale per il successo delle procedure di anestesia regionale, come i blocchi dei nervi periferici, sia in termini di efficace sollievo dal dolore che di evitare punture non intenzionali di nervi e vasi o danni collaterali ai tessuti circostanti. Mentre l’imaging ad ultrasuoni in tempo reale si è rivelato uno strumento prezioso per la guida dell’ago, la mancata visualizzazione ottimale della punta dell’ago rimane una sfida sia per gli anestesisti principianti che per quelli esperti. Attualmente, il 10-20% di tutti i blocchi nervosi periferici sono inefficaci al primo tentativo. Semplificando l’allineamento tra ago e sonda ecografica, Onvision riduce lo sforzo necessario per interpretare l’immagine ecografica. Ciò consente all’anestesista di guidare in modo più sicuro la punta dell’ago verso il bersaglio.

“L’anestesia regionale è un’alternativa in rapida crescita all’anestesia generale e ha il potenziale per migliorare i risultati dei pazienti e aumentare l’efficienza del flusso di lavoro in ospedale”, ha affermato Bert van Meurs, direttore aziendale, Image Guided Therapy presso Royal Philips. “Combinando l’esperienza di B. Braun nella progettazione degli aghi con le capacità di Philips nella guida delle immagini in tempo reale, abbiamo creato una soluzione per una delle maggiori sfide dell’anestesia regionale: il posizionamento accurato della punta dell’ago nel corpo. La nostra alleanza con B. Braun è un forte esempio del nostro impegno a collaborare con i leader del settore per far crescere la nostra impronta nel mercato della terapia”.

“I nostri clienti desiderano soluzioni intuitive che consentano loro di concentrarsi sul paziente piuttosto che sulla tecnologia, in modo da poter ottenere i migliori risultati. Con l’aumentare della domanda di anestesia regionale, una maggiore efficienza può anche contribuire a ridurre la pressione di un crescente carico di lavoro”, ha affermato il dott. Meinrad Lugan, membro del consiglio di amministrazione della divisione di assistenza ospedaliera di B. Braun. “Onvision è un perfetto esempio di ciò che può essere raggiunto attraverso competenze condivise per soddisfare le esigenze in evoluzione dei nostri clienti, portando l’anestesia regionale a più pazienti in più ospedali in tutto il mondo.”

Insieme, gli aghi Stimuplex Onvision di B. Braun e la tecnologia di localizzazione della punta dell’ago Onvision di Philips indicano la posizione della punta dell’ago rispetto al piano di visualizzazione degli ultrasuoni con una precisione migliore di 3 mm. Un micro-sensore sensibile posizionato sull’ago, combinato con tecniche avanzate di elaborazione e visualizzazione del segnale sul sistema Xperius, indica la posizione in tempo reale della punta dell’ago rispetto al piano di visualizzazione ecografica 2D. La soluzione offre una maggiore flessibilità nella traiettoria dell’ago e può ridurre i tempi di procedura. La maggiore fiducia e prevedibilità offerta da Xperius e Onvision consentirà a più anestesisti di abbracciare l’anestesia regionale come alternativa praticabile ed efficace all’anestesia generale.

L’anestesia o l’analgesia regionale comporta l’iniezione di un anestetico in prossimità di un nervo, colpendo le aree del corpo di un paziente che sono soggette a intervento chirurgico. L’anestesia regionale può avere vantaggi significativi rispetto all’anestesia generale sia per i pazienti che per gli ospedali. I pazienti sottoposti a anestesia regionale in genere beneficiano della riduzione del consumo di oppioidi e di minori effetti collaterali, come la nausea. Inoltre, l’anestesia regionale può portare a un recupero post-chirurgico più rapido, consentendo ai pazienti di deambulare o di uscire prima dall’ospedale, a beneficio sia dei pazienti che degli ospedali.

Insieme, Xperius e Onvision formano una soluzione integrata di point-of-care per supportare le esigenze attuali e future nell’anestesia regionale. Sono co-brand e venduti tramite la rete di vendita globale di B. Braun, con Philips che fornisce installazione e assistenza. Xperius fa parte del portafoglio completo di soluzioni per ecografia point-of-care di Philips, che offre ai medici la possibilità di diagnosticare e curare con sicurezza i propri pazienti in qualsiasi ambiente di lavoro.

Share Button