Print Friendly, PDF & Email

Il cancro del polmone è la principale causa di decessi per cancro nel mondo. I programmi di screening possono aiutare a rilevare lesioni indeterminate in una fase precoce in cui la maggior parte di queste sono piccole e di difficile accesso. Una navigazione precisa durante la biopsia è necessaria per ridurre il numero di campioni di tessuto falsi negativi raccolti e può accelerare la diagnosi e quindi il trattamento dei pazienti. Ciò è particolarmente importante nei pazienti con cancro del polmone poiché la loro prognosi diminuisce drasticamente mentre si muovono attraverso le fasi della malattia. L’integrazione delle capacità del sistema di imaging 3D mobile di Siemens Healthineers Cios Spin con il sistema endoluminale ionico di Intuitive per la biopsia transbronchiale consente il trasferimento automatizzato di immagini 3D per aggiornare la posizione target della lesione.

“Lo screening del cancro del polmone è solo un passo verso la trasformazione del cancro in una malattia cronica piuttosto che una malattia mortale”, ha affermato Peter Seitz, Vicepresidente esecutivo Chirurgia presso Siemens Healthineers. “Vogliamo fornire soluzioni lungo l’intero percorso del paziente. Cios Spin e Intuitive Ion contribuiscono a un altro elemento per la cura dei pazienti affetti da cancro del polmone supportando il targeting della lesione con la guida dell’immagine intra-procedurale. Con una stadiazione del tumore affidabile, il trattamento non verrà ritardato”.

Durante la biopsia di noduli polmonari sospetti, è necessario campionare piccole lesioni da un organo flessibile e mobile: il polmone. Per evitare ripetuti esami invasivi per il paziente, una navigazione precisa è fondamentale.

Attualmente, solo le piccole lesioni periferiche accessibili vengono valutate con la biopsia con ago percutaneo TC-guidata. Sebbene ciò consenta eccellenti tassi di rendimento diagnostico, non tutte le lesioni sono accessibili tramite questa modalità e il pneumotorace è una complicanza comune. La biopsia broncoscopica con rilevamento della forma assistita da robot è progettata per raggiungere tutte le lesioni polmonari con bassi tassi di complicanze. L’integrazione dell’imaging 3D mobile con la biopsia broncoscopica assistita da robot può supportare il pneumologo nel raggiungere e eseguire la biopsia della lesione.

Il targeting di piccole lesioni polmonari è difficile a causa della deviazione della posizione della lesione dalla pianificazione pre-procedurale e per la mancanza di visualizzazione in tempo reale nel momento del campionamento del tessuto. Offrendo Cone-Beam CT e l’interfaccia dedicata NaviLink 3D, Cios Spin comunica con Ion tramite il trasferimento automatico di immagini 3D. Ciò elimina la necessità di uno scambio manuale di dati e può accelerare i flussi di lavoro. Con l’aiuto dell’imaging intraprocedurale, il pneumologo può riorientare la lesione istantaneamente. Questa integrazione potrebbe anche portare a tempi di procedura ridotti e numero ridotto di scansioni, portando potenzialmente a meno radiazioni.

Le prime serie di casi mostrano un potenziale vantaggio della combinazione di imaging e robotica, con il miglioramento di 3 relazioni strumento-lesione su 10 durante la successiva ridistribuzione degli strumenti. Inoltre, hanno mostrato il potenziale per ottenere una resa diagnostica affidabile per superare il movimento e la divergenza dei noduli nella maggior parte dei pazienti.

Share Button