Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha annunciato di aver completato l’acquisizione di BioTelemetry, uno dei principali fornitori statunitensi di diagnostica e monitoraggio cardiaco remoto . I risultati finanziari di BioTelemetry saranno consolidati come parte del segmento di attività Connected Care di Philips a partire dal 9 febbraio 2021. L’acquisizione di BioTelemetry è un forte connubio con il portafoglio di assistenza cardiaca di Philips e la sua strategia per trasformare l’erogazione delle cure lungo il continuum sanitario con soluzioni integrate. Le soluzioni Philips per la gestione della cura del paziente per l’ospedale includono il monitoraggio del paziente in tempo reale, dispositivi terapeutici, telemedicina e informatica. Inoltre, Philips dispone di una piattaforma digitale Philips HealthSuite avanzata e sicura basata su cloud, ottimizzata per la fornitura di assistenza sanitaria in tutti i contesti sanitari. Con un fatturato di 450 milioni di dollari nel 2020, BioTelemetry aggiunge una gamma completa di servizi di monitoraggio e diagnostica cardiaca ambulatoriale convalidati clinicamente: servizi di monitoraggio Holter a breve termine, servizi di monitoraggio Holter a lungo termine, servizi di registrazione di eventi e servizi di telemetria ambulatoriale cardiaca mobile. BioTelemetry ha costruito una delle reti di servizi di monitoraggio cardiaco remoto più grandi al mondo, fornendo servizi a oltre un milione di pazienti all’anno. Inoltre, BioTelemetry ha un’attività di ricerca clinica che fornisce servizi di test per studi clinici.

“La combinazione del portafoglio leader di Philips per la gestione della cura del paziente in ospedale con il principale portafoglio di diagnostica e monitoraggio cardiaco di BioTelemetry al di fuori dell’ospedale si tradurrà in un leader globale nelle soluzioni di gestione della cura del paziente per l’ospedale e la casa per i pazienti cardiaci e altri”, ha affermato Frans van Houten, CEO di Royal Philips. “Con i nostri portafogli collettivi e le nostre piattaforme informatiche e di servizi sanitari, saremo in una posizione ottimale per migliorare l’assistenza ai pazienti in tutti i contesti assistenziali per molteplici malattie e condizioni mediche”.

Share Button