Print Friendly, PDF & Email

Masimo ha annunciato la marcatura CE e il lancio in Europa occidentale di Masimo SafetyNet Alert, un sistema di allerta e monitoraggio della saturazione dell’ossigeno nel sangue arterioso progettato per l’uso domestico. Masimo SafetyNet Alert è caratterizzato da un sensore pulsossimetrico con tecnologia di estrazione del segnale, da indossare sulla punta di un dito, che comunica in modalità wireless con un’app per smartphone e con la piattaforma Home Medical Hub associata. Masimo SafetyNet Alert monitora la saturazione dell’ossigeno nel sangue e la frequenza cardiaca utilizzando la pulsossimetria clinicamente comprovata Masimo SET Measure-through Motion and Low Perfusion e l’indice di perfusione.

Il sistema fornisce avvisi crescenti quando vengono rilevati cali dei livelli di ossigeno, progettati per svegliare la persona che soffre di overdose da oppiacei e, in caso contrario, per inviare avvisi agli altri quando potrebbe essere necessario aiuto. Oltre 200 milioni di persone vengono monitorate ogni anno con la pulsossimetria Masimo SET negli ospedali. Negli ospedali, è stato dimostrato che il monitoraggio continuo della saturazione di ossigeno Masimo SET riduce i danni associati agli oppioidi in molteplici studi clinici, incluso uno studio di 10 anni in cui i ricercatori del Dartmouth-Hitchcock Medical Center hanno scoperto che l’uso del monitoraggio continuo della sorveglianza dei pazienti basato su Masimo SET ha portato a zero decessi evitabili o danni cerebrali correlati agli oppioidi nei loro reparti post-chirurgici. I ricercatori hanno anche scoperto che c’è stata una riduzione degli eventi di salvataggio rapido del 60%, una riduzione dei trasferimenti in terapia intensiva del 50% e un risparmio stimato di 7 milioni di dollari all’anno. Gli oppioidi sono potenti antidolorifici e sono comunemente usati come parte del recupero dopo l’intervento chirurgico e per i pazienti con dolore cronico, ma possono anche rallentare o interrompere la respirazione, portando potenzialmente a infarto, danni cerebrali e persino la morte. Nel 2020 il numero di decessi per droga registrati in Inghilterra e Galles è salito a 4.561, il più alto da quando sono iniziate le registrazioni, e circa la metà di questi riguardava oppioidi. In tutto il mondo, questo numero è persino peggiore, con una stima di oltre 100.000 persone che muoiono per overdose da oppiacei ogni anno. Sia che assumono oppiacei con o senza prescrizione medica, le persone possono soffrire della condizione nota come depressione respiratoria indotta da oppiacei a vari livelli.6 Il sovradosaggio di oppiacei può verificarsi mentre una persona è particolarmente vulnerabile, mentre dorme, e il rischio di morte per overdose da oppiacei è aumentato per le persone che assumono oppiacei per la prima volta, coloro che soffrono di apnea notturna, BPCO o asma, insieme a coloro che combinano oppiacei con alcol o altri sedativi, tra gli altri fattori. Monitorando il livello di saturazione di ossigeno di una persona, soprattutto durante il sonno, e fornendo avvisi crescenti quando potrebbe essere necessario aiuto, Masimo SafetyNet Alert può aiutare a identificare un’overdose di oppioidi potenzialmente letale prima che si verifichi ause danni permanenti o addirittura la morte. Masimo SafetyNet Alert sfrutta la stessa tecnologia di pulsossimetria SET e una politica di escalation delle notifiche simile utilizzata negli ospedali per portare il monitoraggio comprovato in ospedale nell’ambiente domestico. Il sistema fornisce avvisi visivi e sonori crescenti sull’app per smartphone e sulla stazione Home Medical Hub, progettati per allertare il paziente o chiunque si trovi nelle vicinanze per aiutare a intervenire tempestivamente. Se i livelli di ossigeno continuano a diminuire, anche i contatti di emergenza designati, come amici e familiari, vengono avvisati tramite messaggi di testo, in modo che possano intervenire o coinvolgere i servizi medici di emergenza secondo necessità. Masimo SafetyNet Alert porta a casa la rivoluzionaria pulsossimetria Masimo SET utilizzata negli ospedali di tutto il mondo. È stato clinicamente dimostrato che SET aiuta i team di assistenza a migliorare la sicurezza dei pazienti e migliorare i risultati dei pazienti; infatti, più di 100 studi indipendenti e obiettivi hanno dimostrato che Masimo SET supera le altre tecnologie di pulsossimetria durante il movimento e le condizioni di bassa perfusione, fornendo ai medici maggiore sensibilità e specificità per prendere decisioni di terapia intensiva.

Il Dr. Mike Durkin, Senior NHS Advisor on Patient Safety Policy and Leadership for the National Institute for Health Research Imperial College Patient Safety Translational Research Centre, ha dichiarato: “I pazienti che si stanno riprendendo da un intervento chirurgico hanno ancora bisogno di alleviare il dolore usando farmaci oppioidi dopo essere stati dimesso dall’ospedale e rientrato a casa. Tuttavia, questi farmaci hanno effetti collaterali significativi, in particolare sulla depressione respiratoria, che senza un intervento urgente può provocare gravi danni o morte. La tecnologia è ora disponibile per monitorare l’impatto degli oppioidi sulla respirazione ed è fondamentale che i pazienti abbiano l’opportunità di monitorare facilmente e continuamente i loro livelli di ossigeno e segni vitali durante l’assunzione di questi farmaci a casa. Ciò migliorerà notevolmente la sicurezza dei pazienti durante la riabilitazione a casa”.

Yvonne Gardner, madre del ventunenne Parker Stewart, morto per overdose da oppiacei dopo aver assunto solo metà della dose prescritta di antidolorifici a seguito di una tonsillectomia, ha dichiarato: “Ho avuto così tante persone che mi chiamavano personalmente e mi dicevano, cosa faresti diversamente? Mio figlio ha bisogno di una tonsillectomia o mia figlia sta per essere operata. Dico loro: assicurati che il tuo medico ti dia un monitor”.
Joe Kiani, fondatore e CEO di Masimo, ha dichiarato: “30 anni fa, avevamo il sogno di migliorare gli esiti dei pazienti e ridurre i costi delle cure portando il monitoraggio non invasivo in nuovi siti e applicazioni. Portare a casa la nostra misurazione del movimento e la pulsossimetria a bassa perfusione per monitorare i pazienti che assumono oppioidi sta realizzando quel sogno in un modo che all’epoca non avrei potuto immaginare. Spero che decine di migliaia di vite verranno salvate ogni anno dall’overdose da oppiacei con il lancio di Masimo SafetyNet Alert”.

Share Button