Print Friendly, PDF & Email

Le innovazioni tecnologiche non riguardando solo smartphone e console, automobili e strumenti quasi futuristici, ma sono rivolte sempre di più anche alle persone disabili con lo scopo specifico di migliorare la qualità della loro vita, cercando di semplificare il più possibile alcune azioni quotidiane che spesso risultano essere molto faticose per chi purtroppo è portatore di handicap.

La continua evoluzione tecnologica infatti spesso prende alcuni oggetti già esistenti e cerca di renderli più semplici ma anche più intuitivi o magari utilizzabili in maniera diversa. Come per esempio i servoscala a pedana che ora sono più efficienti e meno ingombranti e che possono essere installati indistintamente su ogni tipo di scala e senza occupare tutto lo spazio che occupavano prima.

Anche gli elettrodomestici sono ora più efficienti e facili da utilizzare, anche a distanza, grazie alla possibilità di poterli controllare tramite app o tramite comando vocale e di poterli quindi attivare o disattivare a piacimento con il proprio smartphone, anche quando si è in ufficio, a fare la spesa o comodamente seduti sul divano di casa.

I nuovi elettrodomestici, infatti, collegati ad Internet, acquisiscono la capacità di autoregolare il proprio lavoro così da renderci alcune attività meno impegnative e di inviarci informazioni in tempo reale tramite smartphone per mantenerci sempre aggiornati sullo stato della nostra abitazione.

Grazie ad avanzati sistemi di controllo degli impianti di climatizzazione, per esempio, è possibile regolare la temperatura interna di casa nostra in qualunque momento e in qualunque posto, anche quando siamo fuori. Alcuni di questi moderni climatizzatori, inoltre, grazie ad una serie di algoritmi, hanno la capacità di gestire la temperatura in totale autonomia, assicurando una condizione termica sempre ottimale a prescindere dal momento della giornata e dalla stagione dell’anno, ovviamente senza sprecare energia.

Un altro strumento che ora ha la capacità di lavorare in maniera autonoma è anche il sistema di sorveglianza che, utilizzando delle normali videocamere connesse alla rete Wi-Fi di casa, può inviarci informazioni sulle condizioni di casa direttamente sul cellulare e avvisandoci in tempo reale di eventuali allarmi relativi ad incendi, allagamenti, perdite di gas o intrusioni.

Anche l’impianto di illuminazione può essere controllato a distanza. Alcuni impianti possono addirittura controllare le luci accese e spegnerle autonomamente in caso di assenza di persone in casa e informare il proprietario di un’eventuale intrusione grazie ad una funzione apposita.

Altri sistemi, ancora, possono eseguire comandi come l’accensione delle luci o l’apertura della porta del garage al posto nostro tramite un comando vocale inviato via smartphone o attivando il GPS.

Tra le nuove tecnologie che hanno rivoluzionato la vita di tutti i giorni, andando a semplificare tante azioni che possono sembrare impossibili per chi, per esempio, si muove su una sedia a rotelle, ci sono i nuovi sistemi di controllo dei serramenti che permettono di aprire e chiudere da remoto le finestre, anche quelle installate sui tetti e che sono praticamente impossibili da raggiungere.

È possibile ora collegare anche le finestre tradizionali a sistemi di automazione permettendo a chiunque di aprire e chiudere le finestre in totale sicurezza e senza alcuna fatica, comprese le tapparelle.

Sono vari anche i nuovi prodotti tecnologici, pensati proprio per rivoluzionare la vita quotidiana di persone con disabilità, come gli utensili da cucini pensati per coloro che possono utilizzare una sola mano.

Nonostante siano ancora un prototipo, questi utensili hanno il compito di aiutare in cucina le persone che, sia in modo temporaneo che in modo permanente, possono utilizzare una sola mano rendendo stabili gli alimenti da tagliare o, per esempio, i piatti durante il lavaggio.

Un’altra invenzione tecnologica, invece, è quella del cellulare in Braille. Il telefono, costituito da uno schermo braillescreen permette così di dare accesso anche alle persone non vedenti al mondo degli smartphone. Questa nuova invenzione è dotata di una superficie in Braille che cambia in base alle informazioni.

Di recente invenzione è anche la bicicletta/sedia a rotelle che si usa con le mani. La bicicletta, costituita da tre ruote, si muove grazie ad un propulsore a mano permettendo un certo grado di mobilità anche a quelle persone che hanno problemi agli arti inferiori.

La bicicletta/sedia a rotelle è dotata inoltre di un cuscino adattabile così da garantire il massimo confort e di un tettuccio per la protezione dal sole o dalla pioggia, non manca poi un piccolo spazio destinato al trasporto di piccoli oggetti.

Per chi non vuole rinunciare alla forma fisica anche se si muove su una carrozzina, è stato inventato un sistema di allenamento della parte superiore del corpo per persone su sedia a rotelle.

Il sistema permetterebbe quindi alla persona di svolgere diversi tipi di esercizio in tutta tranquillità e sicurezza, bloccando la carrozzina nella posizione desiderata.

Integrati nel sistema sono anche dei sensori che registrano i dati di utilizzo e li mostrano su un display in cui l’utente può visualizzare una serie di informazioni quali il tempo di allenamento, la frequenza cardiaca e il numero di calorie bruciate.

Share Button