Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha annunciato i risultati della sua partnership tele-critica di 15 anni. Alimentato dalla piattaforma acuta di telehealth di Philips eCareManager, VitalWatch eICU di Health First ha dimostrato una significativa riduzione della mortalità e della durata della degenza per la popolazione di pazienti più malata del sistema sanitario. Sfruttando eCareManager per sintetizzare i dati dei pazienti per approfondimenti fruibili a supporto delle cure proattive, Health First ha creato un hub centralizzato per l’assistenza ai pazienti in tutte le sedi oltre la terapia intensiva.

Health First è diventata la prima tele-terapia intensiva della Florida quando l’organizzazione è entrata in funzione con VitalWatch nel settembre 2004 e rimane oggi l’unico hub di tele-terapia intensiva nella Florida centrale. VitalWatch consente ai medici e agli infermieri di terapia intensiva di Health First di monitorare in tempo reale i segni vitali, i risultati di laboratorio e le cartelle cliniche elettroniche complete dei pazienti da una posizione centrale attraverso 102 letti di terapia intensiva nei quattro ospedali Health First. Il personale di VitalWatch può anche indirizzare l’assistenza del paziente in loco tramite connessioni audio e video in diretta alla stanza del paziente, se necessario.

Ad oggi, il programma eICU VitalWatch ha prodotto: riduzione del 23% della mortalità complessiva in tutti e quattro gli ospedali; riduzione del 49% della durata del soggiorno in terapia intensiva; e riduzione del 35% della durata del soggiorno nei quattro ospedali.

VitalWatch monitora oltre 10.000 pazienti ogni anno. Ogni anno, questa vigilanza ha portato a 48.000 interventi da parte di intensivisti e infermieri eICU. Inoltre, questi team hanno condotto oltre 370.000 valutazioni di telemedicina e gestito 62.000 chiamate da team al posto letto che cercano di collaborare alla cura del paziente.

“Man mano che le esigenze dei pazienti in terapia intensiva diventano più complesse e la carenza del medico continua a colpire questo reparto, fornire cure proattive e individuare il deterioramento in questi pazienti sta diventando sempre più difficile per gli operatori sanitari, soprattutto perché le condizioni dei pazienti possono cambiare così rapidamente”, ha affermato Carla Kriwet, Direttore commerciale principale di Connected Care presso Royal Philips. “Philips si impegna a fornire risultati significativi per i sistemi sanitari e i pazienti e questa collaborazione a lungo termine con Health First rappresenta il modo in cui la collaborazione in materia di innovazione può determinare i risultati longitudinali desiderati”.

“Health First è orgogliosa dei risultati eccezionali verificatisi tra i nostri clinici e VitalWatch per migliorare l’assistenza ai nostri pazienti in terapia intensiva”, ha dichiarato Jeffrey Stalnaker, Senior Vice President, Chief Physician Executive, Health First. “Questa partnership ha evoluto il modo in cui l’assistenza sanitaria viene erogata nei nostri ospedali. Questa tecnologia non solo ci consente di fornire un’assistenza eccezionale, ma offre un ulteriore comfort alle famiglie che sanno che esiste sempre un operatore sanitario compassionevole e dedicato che veglia continuamente sui loro cari.”

Health First ha inizialmente implementato l’eICU per far fronte alla crescente carenza di intensivisti e da allora ha ampliato il programma per aiutare a guidare la standardizzazione delle cure e minimizzare le variazioni delle cure ingiustificate tra pazienti e ospedali. Sfruttando i continui progressi di Philips eCareManager, comprese l’infrastruttura della piattaforma e le applicazioni di prestazioni cliniche, l’organizzazione ha anche ridimensionato i servizi oltre l’ICU attraverso l’introduzione di un centro operativo clinico. Il Centro operativo clinico promuove l’assistenza centralizzata con analisi attuabili e in tempo reale e raccomandazioni proattive per consentire la progressione del paziente in base alle sue condizioni cliniche e per aiutare a garantire che i pazienti siano trasferiti all’impostazione di assistenza più appropriata.

Philips è il leader globale nelle cure telematiche critiche centralizzate. Oltre il 20% dei letti di terapia intensiva per adulti negli Stati Uniti e 1 paziente su 8 in terapia intensiva per adulti è monitorato da un modello di domanda continua 24 ore su 24, 7 giorni su 7, basato sul programma Philips eICU, che combina la tecnologia A / V, l’analisi predittiva, la visualizzazione dei dati e funzionalità di reporting avanzate. Il cuore di questo programma è il software Philips eCareManager, che fornisce informazioni utili ai caregiver, consentendo loro di prendersi cura dei pazienti in modo più proattivo.

Nell’ambito del suo impegno a evolversi continuamente per soddisfare le esigenze di un mercato sanitario in evoluzione, Philips ha recentemente annunciato un’estensione della piattaforma eCareManager con il lancio di Sentry Score, un algoritmo predittivo per l’unità di terapia intensiva per adulti che mostra la probabilità di un paziente di ricevere un intervento entro 60 minuti. Le piattaforme di assistenza tele-critica Philips sono disponibili in tutto il mondo con applicazioni di informatica clinica che supportano i modelli di comodino, unità e consegna virtuale.

Share Button