Print Friendly, PDF & Email

Medtronic ha annunciato l’autorizzazione della Food and Drug Administration statunitense per le aste UNiD specifiche per il paziente da utilizzare con Medtronic CD Horizon Soler Voyager e Infinity OCT spinale sistemi, ampliando l’utilità della tecnologia UNiD Adaptive Spine Intelligence dell’azienda. Le aste UNiD sono progettate per ogni paziente e pre-piegate industrialmente prima dell’intervento chirurgico per abbinare accuratamente un piano chirurgico preoperatorio guidato dall’intelligenza artificiale, creato con la tecnologia UNiD ASI per allineare con precisione le spine dei pazienti, riducendo il rischio di disallineamento e di interventi chirurgici di revisione associati. Le aste UNiD sono utilizzate per il trattamento di scoliosi, traumi, tumori e condizioni degenerative complesse negli adulti e nella scoliosi idiopatica adolescenziale. La chirurgia della colonna vertebrale è una delle procedure più complesse in ambito sanitario a causa dell’elevato numero di parametri diversi che devono essere presi in considerazione. Nella chirurgia spinale convenzionale, i chirurghi piegano manualmente le aste spinali in sala operatoria e può esserci una grande variabilità nei risultati. Con la compatibilità delle aste UNiD e dei sistemi spinali di Medtronic, i chirurghi sono in grado di personalizzare le aste, nonché selezionare i dispositivi intersomatici Medtronic e altro hardware più adatti alle esigenze specifiche dell’anatomia e dell’allineamento sagittale del paziente. Inoltre, i chirurghi possono utilizzare la navigazione e la robotica avanzate, come il sistema di guida robotica Mazor, con aste minimamente invasive specifiche per il paziente per rendere le procedure più precise ed efficienti e migliorare i risultati chirurgici. Il primo intervento chirurgico che combina il sistema spinale minimamente invasivo CD Horizon Solera Voyager con aste UNiD specifiche per il paziente in combinazione con la piattaforma Mazor è stato eseguito dal Dr. Gregory Poulter, OrthoIndy Hospital, Indianapolis, Ind. “Essere in grado di integrare potenti tecnologie complementari è il futuro della chirurgia della colonna vertebrale e cambierà in meglio la cura della colonna vertebrale semplificando il mio flusso di lavoro e riducendo l’incertezza chirurgica”, ha affermato il dott. Poulter. “Non sto piegando le aste o aumentando il tempo in sala operatoria con l’esecuzione manuale. Invece, ho pianificato il mio primo caso con l’intelligenza artificiale, ho selezionato l’hardware migliore per il mio paziente, ho eseguito l’intervento con la consegna robotizzata delle viti Mazor e sono stato in grado l’asta in 2,5 minuti, con conseguente minor perdita di sangue e tempi di sala operatoria e, soprattutto, un allineamento prevedibile e preciso per il mio paziente.” La chirurgia della colonna vertebrale si evolve e diventa sempre più personalizzata. Non è più solo guidato da impianti metallici e strumentazione, ma immagini avanzate, navigazione, robotica e pianificazione preoperatoria aiutate dall’intelligenza artificiale. UNiD Adaptive Spine Intelligence fornisce un servizio di pianificazione basato su intelligenza artificiale, esecuzione intraoperatoria e analisi approfondite dei risultati chirurgici con l’obiettivo finale di migliorare i risultati clinici. Questa soluzione rivoluzionaria è facilmente accessibile a qualsiasi chirurgo tramite una piattaforma UNiD HUB di facile utilizzo. “Combinando i nostri sistemi spinali ampiamente utilizzati con UNiD Rods, Medtronic sta mettendo i chirurghi in prima linea e rivoluzionando la cura della colonna vertebrale come la prima azienda a offrire una soluzione completamente integrata con tecnologie senza precedenti: pianificazione chirurgica basata sull’intelligenza artificiale, impianti spinali personalizzati e chirurgia robotica assistita consegna che lavorano insieme per far progredire la cura del paziente”, ha affermato Dan Wolf, vicepresidente, Medicrea, all’interno del business Cranial & Spinal Technologies, che fa parte del portafoglio di neuroscienze di Medtronic. “La prossima era della cura della colonna vertebrale è nella cura personalizzata che integra le tecnologie più avanzate per offrire pianificazione, precisione e prevedibilità ottimali, in modo che i chirurghi possano fare di più per i loro pazienti”.

Share Button