Print Friendly, PDF & Email

Vincere un Premio grazie alle fake news? Si può, anzi ci è riuscita la campagna di Theras Diabete Falsi Miti”, vincitrice della sezione esterna nell’area “Press&Poster” della XXVIII edizione del Premio Mediastars.
L’obiettivo? Creare consapevolezza nella popolazione sui falsi luoghi comuni di questa malattia e coinvolgere le persone che ci convivono grazie alle loro testimonianze. 

Una campagna, sviluppata con la consulenza creativa della società NEWU, che si è aggiudicata il 1° premio, nella sezione No Profit, assegnato ieri sera a Milano, presso l’Auditorium San Fedele.
“Per noi è motivo di grande orgoglio ricevere questo riconoscimento perché conferma la creatività e l’intuito di un gruppo di lavoro che ha saputo dare voce – interviene Federico FERRARI, Managing Director di Theras – a chi quotidianamente combatte coi pregiudizi legati a una patologia come il diabete. E lo abbiamo fatto partendo proprio dall’esperienza e dal vissuto delle persone con diabete”.

La campagna di Theras, visibile dall’inizio dello scorso novembre in occasione della Giornata Mondiale del Diabete e durata quasi due mesi, nasce con i presupposti di fare chiarezza sui più noti falsi miti del diabete, popolando alcune delle principali città italiane con le frasi “corrette” sui pregiudizi più noti, tramite l’affissione di poster, così da raggiungere tutti i cittadini, grazie anche al contributo scientifico di un esperto del diabete.
Oltre al premio per la campagna, Mediastar consegnerà anche la Special Star, premio tecnico per la Direzione Creativa, a Luca CAPPELLINI Customer Experience Manager di Theras, che commenta così il risultato: “La nostra missione è ispirare cambiamenti positivi, migliorando così la qualità di vita e la socialità di chi convive con il diabete. Le parole hanno un peso e se da una parte è giusto smentire le fake news, dall’altra è ugualmente importante dare voce a queste persone. Sono loro i protagonisti della campagna e il loro voler raccontare la propria esperienza ci ha permesso di condividere le loro storie. Un ringraziamento va in particolare a tutti i content creator che hanno supportato e creduto nella campagna fin dal suo inizio”.

L’innovativa campagna ATL ha avuto come obiettivo quello di trasformare in chiave positiva il disagio delle persone con diabete, attraverso frasi dal TOV provocatorio e ironico. I poster, che contenevano un QR code, indirizzavano poi ad una landing page dedicata e permettevano agli utenti, rendendoli protagonisti, di creare un proprio poster con una o più fake news che si erano sentititi dire e generare, se lo volevano, una propria card da pubblicare sui propri profili social per aumentare l’awareness sui falsi miti. 
“Ricevere questo riconoscimento – conclude Raffaele BIFULCO, Co-founder e Managing Director di NEWU – premia anche il lavoro di squadra che con Theras abbiamo saputo creare, a conferma che la sinergia Cliente-Partner insieme al nostro modello di business consulenziale restituisce importanti risultati”.
Grande risalto alla campagna è arrivato anche online, dove un grande supporto è arrivato anche dai principali influencer di questa community, quella del diabete, che hanno coinvolto i propri follower.