Print Friendly, PDF & Email

Gli ambienti sanitari hanno oggi più di prima una forte esigenza di aumentare la produttività, ridurre i costi e garantire la sicurezza dei dati. I tre scanner Epson della gamma WorkForce, DS-770II, DS-530II e DS-730N, sono la soluzione ideale per digitalizzare le cartelle cliniche dei pazienti e integrare i documenti cartacei in flussi di lavoro digitali.

Per chi opera in questo ambito, le informazioni e la privacy dei pazienti sono una priorità assoluta: con gli scanner sheet-feeder DS-770II, DS-530II e DS-730N, grazie alla creazione di un processo digitale, la riservatezza dei pazienti viene tutelata meglio, i documenti non vengono smarriti e gli errori vengono ridotti, aiutando così i professionisti del settore a migliorare e ad accelerare i processi. L’acquisizione delle cartelle cliniche è effettuata in modo semplice e sicuro, eliminando così la possibile perdita o difficoltà di reperimento di documenti e i possibili costi associati ad esse.

“I sistemi sanitari di tutto il mondo – afferma Carla Conca, Business Manager Business Products di Epson Italia – sono sottoposti a un’enorme pressione per l’erogazione di servizi di prima linea, il che significa che hanno bisogno di flussi di lavoro e processi efficienti. Le apparecchiature e i sistemi obsoleti possono ostacolare questi obiettivi. Se si aggiungono gli alti livelli di conformità richiesti, si capisce perché il settore stia adottando misure per migliorare la qualità delle cartelle cliniche digitali. Lavorando a stretto contatto con i principali fornitori di soluzioni sanitarie, i nostri scanner stanno aiutando i professionisti medici a monitorare i dati dei pazienti all’interno di flussi di lavoro digitali sicuri”.

Share Button