Print Friendly, PDF & Email

Dal 3 al 9 ottobre 2022 si terrà la settima edizione della Settimana Nazionale della Dislessia, organizzata da AID Associazione Italiana Dislessia in concomitanza con la European Dyslexia Awareness Week, promossa dalla European Dyslexia Association.
Un appuntamento ormai consolidato per diffondere consapevolezza sulla dislessia e gli altri Disturbi Specifici dell’Apprendimento e promuovere la conoscenza delle metodologie più efficaci per affrontarli e gestirli.
“Per un mondo senza etichette: inclusione e innovazione” è il titolo scelto per questa edizione e fil rouge di un articolato programma di eventi gratuiti di formazione e sensibilizzazione su tutto il territorio nazionale, organizzati a livello locale da centinaia di volontari di oltre 60 sezioni provinciali AID, in collaborazione con enti pubblici, del terzo settore e istituti scolastici.
L’obiettivo comune è di promuovere un’inclusione a tutto tondo, per ribadire che gli strumenti efficaci per le persone con DSA sono utili a far emergere il talento di tutti, non solo in ambito scolastico ma in tutti i contesti di vita.
“I Disturbi Specifici dell’Apprendimento hanno un impatto sul percorso scolastico e lavorativo di milioni di persone, che possono compensare le proprie difficoltà attraverso strategie e strumenti adeguati al proprio stile di apprendimento. – afferma Andrea Novelli, Presidente di AID Associazione Italiana Dislessia – Grazie ai contributi derivanti dalla ricerca scientifica e all’applicazione di strategie didattiche inclusive, negli ultimi decenni sono stati fatti importanti progressi nella gestione dei DSA; occorre però continuare nell’azione di divulgazione per consentire alle persone con queste neuro-diversità di far emergere a pieno il proprio potenziale”.
Il focus della manifestazione riguarderà la necessità di trovare nuove strade e strategie che abbraccino le diverse esigenze di apprendimento di ciascuno, secondo i principi dello Universal Design for Learning, una modalità di progettazione e di gestione della pratica educativa tesa ad incontrare le differenti modalità di apprendimento, partendo dal presupposto che ogni individuo impara in modo diverso, con l’obiettivo di garantire a tutti pari opportunità di successo formativo.
In tutta Italia, sono decine le città coinvolte nella Settimana Nazionale della Dislessia, con un fitto calendario di seminari e incontri, distribuiti capillarmente da nord a sud e nelle isole.
Tra i principali eventi segnaliamo a Torino la tavola rotonda dal titolo “Inclusione e lavoro: diritti e opportunità”, che si svolgerà giovedì 6 ottobre 2022 dalle ore 14.15 alle 17.30, pressoGallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo, conl’obiettivo di portare all’attenzione degli attori interessati il tema dei DSA nel mondo del lavoro, e le normative cogenti, riflettendo insieme sul ruolo degli attori coinvolti – istituzioni, organizzazioni sindacali, rappresentanti d’imprese, rete dei servizi per il lavoro, ecc. – e le opportunità di creazione di valore per le imprese
L’innovazione digitale sarà al centro dell’evento di sabato 8 ottobre a Prato, presso Officine Giovani: dalle ore 9 alle 17, si terrà la giornata regionale “Apprendimento digitale”, organizzata dalla sezione AID di Prato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale e il Comune di Prato. Trentacinque le scuole di ogni ordine e gradodi Prato e di altre province toscane coinvolte in questo evento, che vuole essere una vera e propria festa della scuola e della famiglia, con attività di formazione, informazione e laboratori per bambini e ragazzi volti a stimolare una didattica inclusiva e promuovere il benessere delle persone attraverso l’utilizzo di tecnologie digitali. Ospite d’eccezione della giornata l’attore, scrittore e regista Giampaolo Morelli, protagonista della nota serie televisiva “L’ispettore Coliandro” ed ex-conduttore de Le Iene; che condividerà la sua storia personale di dislessia come stimolo propositivo per i ragazzi.
Sabato 8 ottobre, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, si terrà a Roma “Dall’altra parte della cattedra”. Come funziona un’ora di lezione in classe? I docenti diventeranno alunni per provare diversi strumenti tecnologici finalizzati a rendere la didattica adatta a ogni stile di apprendimento e ad ogni studente, indipendentemente dalle proprie caratteristiche. Una mattinata di laboratori esperienziali per docenti universitari promossa e organizzata dalla sezione AID di Roma in collaborazione con l’Università di Roma Lumsa.
A Napoli si scoprirà l’alta leggibilità con l’inaugurazione dello Scaffale ad Alta Leggibilità istituito presso il Punto Lettura Nati per Leggere della biblioteca Nazionale di Napoli: l’evento, patrocinato dal Comune di Napoli, si terrà martedì 4 ottobre 2022, dalle ore 16.30 alle ore 18.30 presso la Sala Rari della Biblioteca Nazionale di Napoli. Mercoledì 5 ottobre, invece, si terranno due incontri di “Letture ad alta leggibilità” rivolte in particolare a genitori e bambini, presso il Punto lettura Nati per Leggere della Biblioteca Nazionale di Napoli, Palazzo Reale, in Piazza del Plebiscito.

Share Button