Print Friendly, PDF & Email

Cambi al vertice di alcune importanti strutture dell’AOU di Modena. Dal 25 febbraio, il dottor Mario Sarti ha assunto la guida della Struttura Complessa Microbiologia Clinica che ha sede al Policlinico. Dal 1° marzo 2019, il prof. Pietro Andreone ha assunto la guida della Struttura Complessa di Medicina ad Indirizzo Metabolico Nutrizionale dell’Ospedale Civile di Baggiovara, sostituendo il prof. Maurizio Ponz de Leon che era andato in pensione i 1° novembre 2018. Dal 16 marzo, il dottor Geminiano Bandiera assumerà la guida della Struttura Complessa di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza dell’Ospedale Civile, sostituendo il dottor Marco Barozzi andato in pensione il 1° novembre 2018.Infine, da aprile, il prof. Giovanni Tazzioli diventerà Direttore della nuova Struttura Complessa di Chirurgia Oncologica Senologica.
La Microbiologia Clinica dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena è l’unica della provincia, inserita nel Dipartimento Integrato Interaziendale di Medicina di Laboratorio e Anatomia Patologica. Nella prospettiva di integrarsi pienamente con la Microbiologia Clinica operante all’Ospedale Civile di Baggiovara, diviene una delle più importanti realtà del settore a livello sia regionale che nazionale per volume di attività svolte, ricerca scientifica, tecnologie e innovazione diagnostica sviluppata. Il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile è l’HUB provinciale per i traumi e le patologie neurologiche, la Medicina ad Indirizzo Metabolico si occupa di una serie di pazienti internistici complessi. La Chirurgia Oncologica Senologica , infine, è il fulcro del Percorso Senologico dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria che è tra i pochi in Italia ad avere ricevuto la certificazione europea EUSOMA

Il prof. Pietro Andreone ha conseguito il diploma di Maturità Classica nel 1973, nel 1980 si è laureato in Medicina e Chirurgia, nel 1983 ha conseguito la specializzazione in Medicina Nucleare e nel 1989 quella in Medicina Interna. Dal 1983 al 1989 ha esercitato la professione di Medico di Medicina Generale e nel 1989 ha vinto un concorso per Ricercatore Universitario della Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bologna. Nel 1995 è stato ospite del prof. Robert Perrillo, presso la Ochsner Clinic di New Orleans, dove ha perfezionato il background culturale sulle epatiti di origine virale. Nel 1989 è stato nominato responsabile della fase post-trapianto nel Programma Trapianto di Fegato presso il Policlinico di Sant’Orsola a Bologna. Nel 2003 ha acquisito l’idoneità a Professore di II fascia e nel 2005 è stato chiamato a ricoprirne il ruolo presso l’Ateneo Bolognese. Nel 2009 gli è stato affidato, sempre presso il Policlinico Bolognese, l’incarico di responsabile della Unità Semplice per le Malattie del Fegato e dal 2015 quella del Programma Dipartimentale per l’Innovazione Terapeutica nelle Epatopatie ad Eziologia Virale. Dal 2002 al 2008 ha ricevuto un incarico in convenzione presso l’AUSL 1 della Regione Calabria dove ha diretto una Struttura di Epatologia. Nella sua carriera ha valutato oltre 13.000 pazienti affetti da patologie del fegato che sono stati inseriti in un programma di gestione clinica epatologica. L’attività didattica è stata svolta in diversi Corsi di Laurea, presso l’Università di Bologna, tra i quali Medicina e Chirurgia, Scienze Infermieristiche, Biotecnologie e varie Scuole di Specializzazione Mediche. L’attività di ricerca è testimoniata da 272 pubblicazioni indicizzate su PubMed, molte delle quali di elevato prestigio internazionale, oltre al coinvolgimento in 115 studi di ricerca clinica. Ha partecipato in qualità di relatore, moderatore o responsabile scientifico a oltre 350 manifestazioni congressuali sia nazionali che internazionali.

Il dottor Geminiano Bandiera si è laureato nel nostro ateneo, dove si è specializzato in Anestesia e Rianimazione. Dal maggio 2012 è Responsabile della Struttura Semplice Pronto Soccorso dell’Ospedale di Baggiovara. Sin da bambino ha sempre voluto fare il medico di emergenza e si è sempre occupato di questa particolare branca della medicina, sia nei Pronto Soccorso sia sul territorio, tanto da essere abilitato al Soccorso Alpino, all’Elisoccorso e all’uso del verricello nel soccorso. Vanta esperienze lavorative presso la Centrale Operativa di Modena Soccorso ed è abilitato all’Emergenza Sanitaria Territoriale. Si è sempre occupato di tutti gli aspetti dell’emergenza dal territorio all’ospedale. È impegnato nella formazione del personale addetto all’emergenza. Tra gli altri, ha diretto il corso AMLS della NAEMT e da vent’anni è istruttore abilitato Advanced Trauma Life Support, cioè “supporto vitale avanzato nel traumatizzato”

Mario Sarti. Modenese, classe 1959, si è laureato a Modena nel 1985 discutendo una tesi sull’attività di farmaci antibatterici. Nello stesso Ateneo ha poi conseguito la specializzazione in Ematologia Generale, Malattie Infettive, Microbiologia e Virologia. Dal 1986 al 1992 ha collaborato, come Medico Frequentatore, alle attività del Laboratorio di Citologia e Istologia Ematologica del Policlinico di Modena diretto dal Prof. Tullio Artusi. Dopo un incarico presso il Servizio di Microbiologia del Policlinico ha prestato servizio di ruolo presso il Laboratorio Analisi Chimico Cliniche e Microbiologiche dell’Ospedale Civile S. Agostino di Modena poi trasferitosi, nel 2005, nella nuova sede di Baggiovara. Dal 2002 ha progressivamente coordinato il consolidamento, presso il Laboratorio dell’Ospedale Civile, delle attività di diagnostica microbiologica precedentemente effettuate presso gli Ospedali di Castelfranco Emilia, Vignola, Sassuolo, Carpi, Mirandola e Pavullo. Convinto sostenitore del ruolo fondamentale della diagnostica microbiologica, lo ha sempre sostenuto anche garantendo il servizio nelle giornate festive ed estendendone gli orari di attività in quelle feriali. Fra i principali ambiti di interesse professionale e scientifico ha curato la caratterizzazione e il monitoraggio delle antibiotico-resistenze, anche quale componente del Comitato di Studio per gli Antimicrobici dell’Associazione dei Microbiologi Clinici Italiani, e la sorveglianza delle Infezioni Correlate all’Assistenza Sanitaria, quale coordinatore nazionale del relativo Comitato di Studio. Ha avuto la fortuna di operare con colleghi e collaboratori altrettanto appassionati della Microbiologia Clinica

Il prof. Giovanni Tazzioli. Laureato in medicina e chirurgia nel 1977. Specialista in chirurgia toracica ed in Chirurgia d’urgenza e di Pronto Soccorso. Dal 1.3.1980 assistente presso la cattedra di semeiotica chirurgica del policlinico di Modena divenuta in seguito chirurgia toracica. Dal 1992 ricercatore universitario presso la clinica chirurgica del policlinico. Dal 2002 professore associato di chirurgia generale. È titolare di insegnamenti presso il corso di laurea in medicina e chirurgia e il corso di laurea per infermiere e inoltre in diverse scuole di specialità. L’attività clinico assistenziale si è svolta prevalentemente nel campo della chirurgia oncologica. È stato responsabile della struttura semplice dipartimentale di chirurgia oncologica senologica e della Breast unit del policlinico di Modena. La Breast unit ha ricevuto la certificazione europea EUSOMA e fa parte di “Seno Network” la rete internazionale dei centri senologici. Il prof. Tazzioli è autore e coautore di circa 180 pubblicazioni scientifiche, ha partecipato in qualità di relatore e moderatore a numerosi congressi, convegni e corsi di aggiornamento nazionali ed internazionali. Fa parte del consiglio direttivo di ANISC, di OSNA society e del collegio nazionale dei senologi. È socio della società italiana di chirurgia. Ha organizzato ed organizza annualmente congressi nazionali ed internazionali su temi di oncologia senologica e sulla prevenzione.

Share Button