Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Sensoria Health annuncia al CES 2020 il sistema di riabilitazione Sensoria Health, con il nuovo supporto per ginocchiera Sensoria Smart, Sensoria Sock v2.0 integrato con sensori di pressione tessile e microelettronica Sensoria Core, Cloud di monitoraggio remoto e App mobili. Il sistema di riabilitazione Sensoria Health monitora la gamma di movimento del ginocchio, l’equilibrio del paziente, le ripetizioni, l’aderenza e altri parametri biometrici e fisiologici che hanno dimostrato di ridurre il tempo di riabilitazione, il dolore, il rischio di richiedere ulteriori interventi correttivi e aumentare la mobilità del paziente.
Realizzata in morbido neoprene, la nuova ginocchiera Sensoria Health Smart è in grado di basare il paziente prima dell’intervento e, insieme alle calze lavabili intelligenti, monitora da remoto la riabilitazione post-operatoria per tempi e risultati di recupero ottimali.
Secondo il National Institutes of Health, alla fine di questo decennio, entro il 2030, circa 11 milioni di americani subiranno un intervento di sostituzione dell’anca o del ginocchio, rendendoli le procedure chirurgiche elettive più comuni della nazione. I ricercatori attribuiscono l’aumento degli interventi chirurgici di sostituzione articolare all’invecchiamento dei baby boomer, tassi più elevati di diagnosi, trattamenti per l’artrite, richieste di mobilità migliorata e soggetti più giovani sottoposti a queste procedure, insieme a miglioramenti nell’aspettativa di vita. La maggior parte dei pazienti sopravviverà ai propri impianti e richiederà costosi interventi di revisione.
“Nel 2020, un milione di americani subirà un intervento chirurgico di sostituzione totale del ginocchio. Siamo entusiasti di collaborare con REJOINT per fornire il nostro nuovo sistema di riabilitazione dei pazienti remoti e aiutare a risolvere un vero problema di qualità della vita. Fino ad ora, le procedure TKR non offrivano personalizzazioni e spesso erano soggette ad effetti collaterali, come dolore, ricovero ospedaliero e ridotta mobilità dei pazienti”, ha affermato Davide Vigano, CEO di Sensoria Health. “Si stima che oltre 500.000 adulti che vivono con protesi al ginocchio siano stati sottoposti a interventi di revisione. Anche se il numero di protesi del ginocchio e interventi chirurgici correttivi è aumentato, le garanzie di sicurezza per proteggere i pazienti sono rimaste limitate. Con il sistema di riabilitazione dei pazienti remoti di Sensoria Health, i pazienti sottoposti a chirurgia TKR avranno risultati chirurgici migliori, tempi di riabilitazione e recupero più brevi e una vita più vibrante con meno dolore e maggiore mobilità.”
Sensoria Health ha inoltre annunciato al CES 2020 una partnership con REJOINT, che sta sviluppando il primo ginocchio protesico personalizzato con una borsa di innovazione della Commissione europea. REJOINT e Sensoria Health presenteranno e presenteranno al CES il primo dispositivo protesico personalizzato per la sostituzione del ginocchio stampato in 3D e personalizzato. Progettato su misura per ogni paziente e realizzato in cromo cobalto, il nuovo dispositivo protesico impiantabile è sviluppato con innovative tecniche di produzione additiva derivate dalla Formula 1 Racing, costruite a Bologna, vicino alle sedi Ferrari e Lamborghini. Il nuovo ginocchio protesico è in fase di validazione clinica presso l’Humanitas di Milano del Prof. Maurilio Marcacci, e sarà disponibile nel 2021 in Europa e negli Stati Uniti.
Ogni ginocchio REJOINT verrà fornito in bundle con il sistema di riabilitazione del paziente Sensoria per offrire ai pazienti e ai medici un’esperienza personalizzata end-to-end e ridurre i tempi per il pieno recupero.
Al CES, Sensoria Health annuncerà anche la disponibilità del suo esclusivo SDK sanitario e del dispositivo IoMe in grado di consentire molteplici scenari di monitoraggio clinico del paziente. L’SDK include un sistema cloud conforme a HIPAA e un adattatore specifico per la missione Sensoria Core progettato per il collegamento a calzature e indumenti infusi da sensori.

Share Button