Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Il 14 ottobre nasce la prima Giornata europea contro l’influenza. Nell’occasione Seqirus, leader mondiale nella prevenzione dell’infezione da virus influenzali, annuncia di avere già consegnato un quantitativo record di vaccini antinfluenzali nei tempi previsti. L’azienda ha incrementato la produzione per rispondere alla domanda senza precedenti da parte dei governi europei e delle Regioni italiane in previsione di questa stagione influenzale.

In questa occasione prende il via anche la campagna EU Flu Day, guidata da Dolors Montserrat, membro del Parlamento europeo, e sostenuta da Vaccines Europe, gruppo della European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations. L’eurodeputata Dolors Montserrat ha dichiarato: “Quest’inverno ci saranno due virus che circoleranno insieme, mettendo a dura prova le risorse sanitarie. È quindi fondamentale che le nazioni di tutta Europa approfittino della vaccinazione antinfluenzale per proteggere le loro popolazioni a rischio”. 

La pandemia di COVID-19 è destinata a provocare un’ulteriore pressione sui sistemi sanitari. In questa chiave, l’immunizzazione contro l’influenza stagionale sarà fondamentale per preservare le risorse sanitarie ed evitare che siano sopraffatte dall’aumento della domanda, legata ad una potenziale seconda ondata di malattia da Sars-CoV-2.

“La potenziale persistenza o recrudescenza di COVID-19 durante l’epidemia influenzaleha determinato un aumento significativo della domanda di vaccini antinfluenzali”, ha affermato Maura Cambiaggi, General Manager di Seqirus Italia. “È importante proteggere le persone maggiormente a rischio di influenza, perché sono anche le più vulnerabili al COVID-19. In qualità di unica azienda mondiale di vaccini dedicata esclusivamente alla prevenzione dell’influenza, Seqirus ha raccolto  la sfida collaborando con la sanità pubblica allo scopo di proteggere le persone e collaborare con il sistema sanitario italiano in questo momento critico”.

L’influenza stagionale potrebbe arrivare a colpire anche fino ad una persona su cinque nell’intera popolazione europea: il dato è ovviamente variabile di anno in anno, in base al tipo di ceppi circolanti. I riflessi sulla sanità pubblica e sui singoli possono essere estremamente significativi, sia in termini di spesa che di vite umane: secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, ogni anno in Europa muoiono fino a 72.000 persone per malattie respiratorie correlate all’influenza stagionale.

In qualità di produttore su scala globale, Seqirus fornisce vaccini contro l’influenza stagionale sia ai Paesi dell’emisfero settentrionale sia a quelli dell’emisfero meridionale. In questo modo, la natura e il modello di circolazione dei virus stessi in un emisfero possono essere infatti d’aiuto per la prevenzione e il controllo nell’altro. Nel 2020, in questa logica, Seqirus ha collaborato con il governo australiano per fornire un numero record di vaccini antinfluenzali, lavorando a stretto contatto con esperti e professionisti anche in termini di modalità di organizzazione della vaccinazione, nell’ottica di gestire al meglio le esigenze di distanziamento sociale e i periodi di lockdown. Forte di questa esperienza nell’emisfero meridionale, Seqirus sta collaborando attivamente con tutte le parti interessate fornendo informazioni utili per approcciare al megliol’imminente stagione influenzale in Europa.

“In Australia abbiamo riscontrato una domanda molto elevata di vaccini antinfluenzali prima del solito, perché le persone hanno riconosciuto la particolare importanza dei programmi di vaccinazione antinfluenzale in questa stagione”, ha affermato Lorna Meldrum, Vicepresidente di Commercial Operations, International Markets & Pandemic. “Un aspetto fondamentale della stagione influenzale dell’emisfero australe è stata l’importanza del coordinamento di tutte le persone coinvolte nella vaccinazione antinfluenzale, dai produttori al governo fino agli operatori sanitari: è stato uno sforzo congiunto, volto a distribuire un numero record di vaccini antinfluenzali”.

Share Button