Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha annunciato il lancio della sua soluzione di patologia digitale di nuova generazione, che sposta la patologia digitale nel cuore dell’informatica sanitaria a livello aziendale. IntelliSite offre una suite completa e scalabile di strumenti e funzionalità software progettati per semplificare i flussi di lavoro, migliorare l’affidabilità diagnostica, facilitare la collaborazione in team, integrare l’intelligenza artificiale e aumentare l’efficienza dei laboratori di patologia. Philips Digital Pathology Suite offre una gamma di soluzioni progettate per diversi casi d’uso con un costo di proprietà accessibile. Da laboratori “spoke” a basso volume o piccoli laboratori indipendenti, in cui piccoli lotti di vetrini vengono continuamente elaborati e scansionati, a laboratori di medie e grandi dimensioni che gestiscono flussi di lavoro di elaborazione batch ad alto volume. L’hardware è inoltre predisposto per la scansione di diapositive multistrato. Le immagini vengono acquisite in una piattaforma informatica centralizzata che è stata ottimizzata attorno ai flussi di lavoro dei patologi, integrandosi con i principali strumenti e algoritmi di intelligenza artificiale di terze parti con l’obiettivo di ridurre ulteriormente i costi di laboratorio e migliorare le capacità diagnostiche.

“Le capacità diagnostiche integrate sono una pietra angolare per una diagnosi precisa e una selezione personalizzata del percorso di cura per i pazienti oncologici e solo quando i dati e le specialità lavorano insieme in armonia può essere realizzata la massima promessa di cura”, ha affermato Louis Culot, General Manager Oncology Informatics di Philips. “Ecco perché riunire più parti del continuum sanitario – come radiologia, patologia e genomica – è la chiave per un nuovo paradigma di precisione diagnostica. Fornendo ai patologi l’interoperabilità e la connettività per condividere immagini di alta qualità e approfondimenti diagnostici attraverso le reti, Philips Digital Pathology Suite li posiziona come parti interessate chiave nei sistemi sanitari basati sui dati del futuro. ” Digital Pathology Suite include una gamma di tre scanner per vetrini patologici, oltre a Pathology Workspace – Image Management System – un set completo di strumenti software e funzionalità che comprendono ogni fase del processo di patologia digitale, incluso un sistema avanzato di gestione delle immagini, interoperabilità bidirezionale in sistemi informativi di laboratorio e un visualizzatore di casi che facilita le revisioni multidisciplinari dei casi e la selezione del percorso di cura. L’affidabilità diagnostica è migliorata da un’eccellente qualità dell’immagine e da algoritmi avanzati, come il rilevamento automatico della forma del tessuto e l’ottimizzazione non rettangolare delle regioni di interesse. L’interoperabilità dei dati indipendente dal fornitore consente inoltre la facile condivisione di dati istologici incentrati sul paziente tra le aziende e tra i siti.

“MEDIPATH è focalizzato sull’accelerazione del percorso della patologia aumentata mediante la digitalizzazione dei vetrini su tutte le nostre piattaforme tecniche. Siamo molto entusiasti di sfruttare la nuova Philips Digital Pathology Suite, che include Pathology Scanner SG300 e Pathology Workspace con strumenti di anonimizzazione, per ciascuno dei nostri siti “, ha affermato Stephane Rossat, Direttore per l’innovazione, la scienza e la gestione dei progetti presso MEDIPATH, un Gruppo francese di patologia con una rete di 11 laboratori tecnici. “Dopo i primi giorni di installazione, la soluzione si sta già dimostrando facile da usare, con immagini generate più rapidamente, mentre la qualità e la nitidezza delle immagini prodotte risultano superiori. La Philips Digital Pathology Suite è la soluzione di cui la nostra organizzazione ha bisogno per espandere le nostre capacità di patologia digitale e attivare la nostra trasformazione.”

Intelligenza e automazione integrate in sistemi diagnostici intelligenti La medicina di precisione ha aumentato il volume e la complessità dei carichi di lavoro, con i laboratori di patologia in tutto il mondo che devono far fronte a una carenza di personale qualificato. All’interno della diagnosi e della stadiazione del cancro, le informazioni sulla patologia vengono combinate con i dati provenienti da più discipline, tra cui radiologia, patologia e genomica, per fornire la precisione diagnostica richiesta per un’assistenza altamente personalizzata. C’è un urgente bisogno di soluzioni che combinino efficienza operativa, lavoro di squadra, condivisione delle competenze e informatica a livello aziendale per sfruttare al meglio le risorse umane di un laboratorio di patologia. Attraverso innovazioni e partnership rivoluzionarie, Philips integra l’intelligenza e l’automazione nel suo portafoglio di diagnosi di precisione, inclusi sistemi diagnostici intelligenti, soluzioni di flusso di lavoro integrato con l’obiettivo di trasformare le operazioni dipartimentali, informatica avanzata che migliora la fiducia diagnostica e soluzioni di percorso di cura che consentono ai professionisti medici di personalizzare trattamento ai singoli pazienti. Sviluppando e integrando applicazioni abilitate per l’intelligenza artificiale, l’azienda mira a migliorare la capacità di trasformare i dati in informazioni fruibili e guidare le cure giuste nella giusta sequenza al momento giusto.

Share Button