Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha presentato ClarifEye Augmented Reality Surgical Navigation, una prima soluzione del settore per far progredire le procedure spinali mininvasive nella sala operatoria ibrida, come Hybrid di Philips Suite. Combinando eccellenti visualizzazioni 2D e 3D a basse dosi di raggi X con la realtà aumentata 3D, la soluzione unica fornisce un feedback visivo intraoperatorio dal vivo per supportare il posizionamento accurato delle viti peduncolari durante le procedure di fusione spinale. Durante tali procedure, due o più vertebre della colonna vertebrale sono permanentemente collegate per aiutare a migliorare la stabilità, correggere una deformità o ridurre il dolore. La soluzione è completamente integrata nella piattaforma terapeutica guidata dalle immagini Philips Azurion, supportando un flusso di lavoro efficiente con navigazione intra-procedurale e verifica per il posizionamento accurato delle viti e riducendo la necessità di scansioni TC postoperatorie. Le condizioni della colonna vertebrale possono avere un impatto significativo sulla qualità della vita e sul benessere, con casi gravi che lasciano i pazienti incapaci di camminare o addirittura di muoversi dal letto. Il trattamento è tipicamente complesso e delicato, con i chirurghi tenuti a prestare particolare attenzione per evitare fragili strutture neurologiche e vascolari vicine alla colonna vertebrale. Adottando un approccio minimamente invasivo alla chirurgia della colonna vertebrale, i pazienti possono beneficiare di un dolore postoperatorio ridotto, degenze ospedaliere più brevi, perdita di sangue ridotta e danni ai tessuti molli e cicatrici ridotti al minimo. Inoltre, la guida dell’immagine intraoperatoria fornita da soluzioni come ClarifEye aumenta l’accuratezza clinica, con i pazienti soggetti a meno interventi chirurgici di revisione rispetto all’attuale standard di cura. “Nella chirurgia della colonna vertebrale, quando cambi il tuo approccio a uno mininvasivo, devi anche cambiare il modo in cui operi perché hai bisogno di un altro modo per vedere all’interno della colonna vertebrale”, ha detto il dottor Pietro Scarone, neurochirurgo dell’Ente Ospedaliero Cantonale di Lugano. “Con ClarifEye, la tecnologia si adatta alle esigenze del chirurgo, piuttosto che il chirurgo si adatta ai requisiti della tecnologia.” “La navigazione chirurgica in realtà aumentata ci aiuta a posizionare le viti peduncolari in posizioni in cui in realtà non potremmo o non faremmo altrimenti”, ha detto il dottor Adrian Elmi-Terander, neurochirurgo del dipartimento di Neurochirurgia presso il Karolinska University Hospital di Stoccolma, Svezia . Quattro telecamere ottiche ad alta risoluzione vengono utilizzate per aumentare il campo chirurgico con l’imaging TC a fascio conico 3D, senza la necessità di ulteriori raggi X. Il sistema combina la vista del campo operatorio con la vista 3D interna del paziente per costruire una vista 3D in realtà aumentata dell’anatomia esterna e interna del paziente. Il monitoraggio coerente del paziente è garantito dal monitoraggio video di marker non invasivi posizionati sulla pelle. Il sistema visualizza quindi la punta dell’ago ClarifEye durante la navigazione lungo il percorso pianificato nella colonna vertebrale. “Le scansioni TC postoperatorie per controllare il posizionamento degli impianti non sono più necessarie”, ha affermato il Prof. Andreas Seekamp, ​​Direttore della clinica di chirurgia ortopedica e d’urgenza presso il Centro medico universitario Schleswig-Holstein a Kiel, in Germania. “Non appena l’intervento chirurgico è stato eseguito, possiamo essere sicuri al 100% che gli impianti siano a posto, grazie all’elevata qualità dell’immagine TC intraoperatoria cone beam e alla flessibilità di posizionamento del sistema”.
“Attraverso la co-creazione con i nostri partner clinici abbiamo sviluppato una soluzione integrata innovativa che ha il potenziale per migliorare i risultati e ridurre i costi per le procedure della colonna vertebrale minimamente invasive”, ha affermato Ronald Tabaksblat, General Manager Image Guided Therapy Systems di Philips. “Con ClarifEye stiamo realizzando la nostra strategia di espansione della chirurgia mininvasiva in nuove aree cliniche. La soluzione si basa sulla piattaforma di terapia guidata dalle immagini Azurion di nuova generazione di Philips, che consente un livello di integrazione senza pari e un’esperienza intuitiva per i medici”.

Share Button