Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha annunciato che i medici avranno ora accesso a nuove capacità avanzate di guida delle immagini 3D attraverso il suo sistema di arco a C mobile per terapia guidata dall’immagine – Zenition, che offre miglioramenti clinici accuratezza ed efficienza e mirando a migliorare i risultati per i pazienti sottoposti a trattamento endovascolare. La società ha firmato un accordo di partnership strategica con Cydar, un fornitore con sede nel Regno Unito di software per mappe procedurali basato su cloud per pianificare e guidare l’intervento chirurgico in tempo reale. Man mano che il numero dei pazienti aumenta e le procedure diventano più complesse e dispendiose in termini di tempo, la pianificazione e la guida in tempo reale delle procedure specifiche per il paziente, l’ottimizzazione dell’utilizzo delle apparecchiature e l’usabilità sono diventate sempre più importanti. Per aiutare a superare queste sfide, il sistema con arco a C mobile Philips Image-Guided Therapy – Zenition – riunisce innovazioni nell’acquisizione e nell’elaborazione delle immagini, nella facilità d’uso e nella versatilità, molte delle quali sono state sperimentate sulla terapia guidata dalle immagini di Philips di grande successo piattaforma Azurion. Come Azurion, il sistema mobile con arco a C Zenition consente agli ospedali di massimizzare le prestazioni della sala operatoria, migliorare le proprie capacità cliniche e fornire al personale un’esperienza utente senza interruzioni. L’integrazione del software Cydar EV Maps nella piattaforma Zenition aggiunge ora una pianificazione estesa delle procedure e capacità di guida 3D in tempo reale. Intelligenza artificiale basata su cloud e visione artificiale Cydar EV Maps assiste nella pianificazione, guida in tempo reale e revisione post procedura della chirurgia endovascolare. Porta l’IA basata su cloud e la visione artificiale alla chirurgia mobile, consentendo riduzioni dell’esposizione alle radiazioni, del tempo di fluoroscopia e del tempo della procedura insieme a una migliore facilità d’uso. Consente ai chirurghi di creare una mappa 3D dettagliata del sistema vascolare target specifico per il paziente per aiutare a pianificare l’intervento chirurgico, quindi utilizza queste mappe per aumentare la guida intraoperatoria delle immagini dal vivo, aggiornando le mappe in tempo reale per tenere conto delle deformazioni durante l’intervento chirurgico, come i fili guida e strumenti che deformano i vasi sanguigni del paziente. Cydar EV facilita anche l’analisi dei risultati post procedura. Il risultato combinato di questa integrazione di pianificazione, guida e revisione della procedura è che i chirurghi possono lavorare in modo più accurato ed efficiente, consentendo una riduzione di circa il 50% dell’esposizione alle radiazioni, una significativa riduzione del tempo di fluoroscopia e una riduzione dei tempi di procedura di più del 20%, aiutando nel contempo a ottenere risultati migliori per i pazienti.

“Con il portafoglio integrato di Philips, che utilizza tecnologie cloud e IA convalidate, possiamo facilitare l’assistenza collaborativa per ottimizzare i percorsi chirurgici”, ha affermato Karim Boussebaa, General Manager Image Guided Therapy Systems di Philips. “Philips ha una forte rete globale di sistemi di chirurgia mobile e riconosce che la soluzione EV Maps di Cydar può svolgere un ruolo chiave nel migliorare ulteriormente la nostra offerta integrata per le procedure endovascolari”.

“Collaborando con Philips per portare la nostra soluzione Cydar EV Maps alla piattaforma di archi a C mobili Zenition di Philips, siamo un passo avanti verso il raggiungimento della nostra missione di garantire che ogni procedura chirurgica mininvasiva guidata da immagini avvenga esattamente come pianificato ”, ha affermato Paul Mussenden, CEO di Cydar. “I vantaggi di questa soluzione combinata, con pianificazione e visualizzazione della procedura integrate e migliorate, includono tempi della procedura più brevi e prevedibili, una ridotta esposizione ai raggi X per pazienti e personale e un minor numero di iniezioni di colorante allo iodio, la principale causa di rene in ospedale fallimento.”

Share Button