Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Don Vincenzo Barbante (nella foto) è stato riconfermato alla presidenza della “Don Gnocchi” per il prossimo triennio. Con la designazione dei membri ancora mancanti, è stato infatti completato nella seduta dello scorso 25 gennaio il nuovo Consiglio di Amministrazione della Fondazione. Don Barbante sarà affiancato in qualità di vicepresidente da Rocco Mangia e dai consiglieri Giovanna Brebbia, Mariella Enoc, Andrea Manto, Luigi Macchi e Marina Tavassi.
Il nuovo Collegio dei Revisori è invece composto da Adriano Propersi, Silvia Decarli e Claudio Enrico Maria Polli.

Don Barbante ha inoltre espresso riconoscenza e gratitudine ai consiglieri e ai revisori uscenti, in particolar modo all’ingegner Marco Campari, membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione dal 2009 e consigliere delegato dal 2014 al marzo 2018.
«Spero di aver dato un contributo significativo – è il saluto dell’ingegner Campari – nell’orientare in termini organizzativi, gestionali e di sviluppo il percorso della “Don Gnocchi” in anni nei quali abbiamo dovuto misurarci in complessi e difficili scenari di carattere economico e finanziario, sempre con l’obiettivo di garantire l’elevato livello di servizi di assistenza e cura per le persone più fragili, che è la mission ereditata dal fondatore e alla quale la Fondazione è costantemente chiamata. Devo confessare che ho comunque ricevuto molto in tutti questi anni e ho colto valori umani nei collaboratori, nei dipendenti, nei pazienti e nelle loro famiglie che mi hanno arricchito come persona e che conservo gelosamente nel cuore».

Share Button