Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

È in occasione della Make Sense Campaign 2020 che l’AIOCC, Associazione Italiana di Oncologia Cervico Cefalica, presenta due ambiziosi progetti che troveranno piena realizzazione nel 2021, con cui intensifica il suo impegno nella prevenzione delle neoplasie del distretto cervico-cefalico. Si tratta della Make Sense Campaign nelle scuole, iniziativa che ha per obiettivo la sensibilizzazione dei ragazzi alla prevenzione e consapevolezza dei sintomi legati ai tumori testa-collo, e del coordinamento di una rete di associazioni di volontariato di piccole e grandi dimensioni che assistono persone affette da queste patologie. AIOCC vuole porsi come catalizzatore e promotore di una collaborazione attiva tra le numerose realtà oggi presenti sul territorio nazionale, con l’obiettivo di dar vita a un gruppo coeso, che possa porsi come referente nei confronti delle Istituzioni e dialogare con esse avendo sempre a mente il benessere dei pazienti.

AIOCC ha deciso di potenziare la sua azione di prevenzione rivolgendosi alla scuola, cassa di risonanza per eccellenza, con un progetto di sensibilizzazione per il quale sono già stati richiesti i patrocini al MIUR e al Ministero della Salute. Accanto alle consuete attività organizzate durante la settimana della Make Sense Campaign – consulti, campagne visual di sensibilizzazione, incontri tra esperti e pazienti – AIOCC ha deciso di coinvolgere in maniera attiva le scuole del territorio nazionale, rivolgendosi in particolare alle secondarie di primo grado, con l’obiettivo di fornire agli adulti di domani gli strumenti necessari per una corretta prevenzione, e far giungere, attraverso l’abilità dei ragazzi di farsi divulgatori spontanei, corretti messaggi alle famiglie. Per il 2020/2021 AIOCC punterà dunque su giovani e giovanissimi attraverso la diffusione di materiale interattivo che stimoli il confronto e la discussione in aula, con l’obiettivo di dare vita a un processo di educazione alla salute e a un corretto stile di vita come fattore primario della prevenzione.

Il 2021 vedrà concretizzarsi un’altra iniziativa promossa dall’AIOCC. A seguito del primo, positivo incontro preliminare avvenuto il 18 settembre 2019 presso la sede della Fondazione CNAO di Pavia, a cui hanno preso parte le Associazioni AILAR, FAVO, La lampada di Aladino Onlus, Tra capo e collo e AMOS, AIOCC si fa promotore di un network di associazioni nazionali di volontariato che assistono pazienti affetti da patologie tumorali del settore testa-collo, con il proposito di ottenere un maggiore riconoscimento a livello politico, rappresentativo e di sistema. Desiderio condiviso è infatti quello di adottare strategie comuni che possano migliorare il benessere del paziente, mettere a disposizione di tutte le associazioni gli strumenti già esistenti – come manuali per il ritorno a casa, libri di ricette, questionari per il benessere del paziente, linee guida – e porre le basi per creare un “consenso informato” valido in tutta Italia, che sia chiaro e ben comprensibile.

Entrambi i progetti sono realizzati con il supporto non condizionato di BMS – Bristol-Myers Squibb.

Share Button