Print Friendly, PDF & Email

Korian è il primo attore del settore sanitario e sociosanitario a lanciare un programma di azionariato rivolto ai propri dipendenti. Il Gruppo europeo leader nei Servizi di assistenza e cura presenta KORUS 2022, la prima operazione di azionariato aperta a tutti i dipendenti in Italia, Francia, Germania, Belgio, Spagna, Paesi Bassi e Regno Unito. L’iniziativa permette ai dipendenti di acquistare azioni Korian e mira al consolidamento della strategia di employer branding volta a rafforzare il senso di appartenenza dei collaboratori, e a sensibilizzarli agli obiettivi economici e di qualità dell’azienda.

Potranno aderire a KORUS tutti i dipendenti con contratto di lavoro in essere dal 1 gennaio 2021 al 27 giugno 2022 e con almeno tre mesi di anzianità, anche non continuativi, alla stessa data. Aderendo al programma, i dipendenti beneficeranno di alcuni vantaggi: uno sconto del 15% sul prezzo d’acquisto dell’azione; il raddoppio da parte di Korian dell’importo della sottoscrizione; un guadagno potenziale pari al 100% dell’aumento del prezzo dell’azione Korian; assegnazione di eventuali dividendi.

“Lanciando KORUS 2022 facciamo oggi uno storico passo nella nostra politica delle risorse umane, non soltanto come Korian, ma come intero settore”, ha dichiarato Federico Guidoni, CEO di Korian Italia. “Offrendo a tutti i dipendenti l’opportunità di beneficiare dell’ambiziosa trasformazione e innovazione del nostro Gruppo, puntiamo a rafforzare il loro senso di appartenenza e a responsabilizzarli ulteriormente nelle loro attività quotidiane, con l’obiettivo di fornire servizi di qualità sempre maggiore a tutti gli utenti, qualunque sia la loro esigenza. Con la convinzione che il successo di Korian rappresenti il successo di tutti i suoi dipendenti”.

Oltre a garantire i vantaggi derivanti dall’acquisto delle azioni, Korian si impegna anche ad assegnare a ogni azione un SAR, che permette di garantire l’investimento e ai dipendenti di beneficiare di un eventuale guadagno aggiuntivo. Il SAR corrisponde all’impegno, da parte del datore di lavoro, di proteggere l’investimento se il prezzo dell’azione Korian dovesse scendere al di sotto del prezzo di sottoscrizione.

I dipendenti potranno prenotare le proprie azioni tra il 5 e il 23 maggio, mentre il 24 giugno verrà comunicato il prezzo delle azioni e successivamente l’ammontare dell’investimento e il numero di azioni sottoscritto. Alla sottoscrizione l’investimento del dipendente viene bloccato per 5 anni. L’importo da investire in KORUS può essere scelto liberamente dal dipendente entro un limite minimo, definito dal valore di un’azione Korian, e massimo non oltre il 25% della retribuzione annua lorda del dipendente.

KORUS 2022 è soltanto l’ultimo esempio concreto dell’impegno assunto da Korian con il progetto aziendale “In Caring Hands”, l’approccio del Gruppo che pone i dipendenti, gli ospiti e i pazienti al centro dell’attenzione. Un patto di fiducia basato su impegni reciproci: tra Korian e gli ospiti delle strutture, tra Korian e i suoi dipendenti e tra Korian e gli stakeholder, attori fondamentali per lo sviluppo e la trasformazione del Gruppo.

Un tour informativo presso strutture del Gruppo in Italia è stato organizzato nelle prossime settimane per presentare l’iniziativa a dipendenti.