Print Friendly, PDF & Email

InterSystems Italia ha annunciato l’uscita dell’ultima versione del proprio sistema di cartella clinica elettronica TrakCare.

Quest’ultimo aggiornamento include nuove funzioni sviluppate in seguito alla rapida risposta che le organizzazioni sanitarie di tutto il mondo hanno saputo dare alle sfide imposte dalla pandemia da COVID-19. Dalla crescente richiesta di telemedicina e di cure virtuali e grazie all’integrazione di un portale pazienti completo e collegabile a diversi sistemi come InterSystems HealthShare Personal Community, saranno disponibili nuove funzioni, tra cui le prenotazioni ambulatoriali e la sincronizzazione dei dati di app di terze particon il record dei pazienti. Lo strumento è anche configurabile e consente di procedere a ulteriori innovazioni per il monitoraggio da remoto e il coinvolgimento dei pazienti di cui possono beneficiare gli utenti di TrakCare nel mondo.

La versione T2021 include anche nuove funzionalità, tra cui controlli rafforzati per la gestione di farmaci, dati e identità. Inoltre, InterSystems ha sviluppato un approccio innovativo e più agile in relazione agli aggiornamenti del software, che consentirà a operatori sanitari e pazienti di sfruttare al meglio le ultime funzionalità.

“I pazienti potranno prenotare appuntamenti e vedere il proprio professionista sanitario comodamente da casa, mentre i clinici potranno utilizzare le applicazioni preferite, come Google Meet oppure Microsoft Teams o WeChat, mentre continuano a utilizzare i normali flussi di lavoro per le consulenze, accedendo allo stesso tempo ai dati clinici del paziente”- ha dichiarato Dimitri Fane, Direttore Prodotto di InterSystems – “Le innovazioni di T2021 dimostrano l’impegno di InterSystems nel fornire ai clinici strumenti potenti, innovativi e facili da utilizzare dovunque essi si trovino nel fornire assistenza ai propri pazienti nella nuova epoca della sanità”.

TrakCare T2021 si avvale anche delle funzioni di repository di InterSystems IRIS for Health, che garantisce il supporto ai più recenti standard di interoperabilità e sicurezza per favorire la condivisione dei dati dei pazienti e supportare il framework per lo sviluppo di applicazioni SMART on FHIR.

A ulteriore supporto dell’esperienza utente dei clinici, T2021 migliora le funzionalità grafiche e visuali dello strumento Cure paziente, offrendo uno spazio di lavoro unico dove i medici possono confrontare informazioni come i parametri osservati e la farmacoterapia. Il nuovo cruscotto per il Monitoraggio della Qualità Clinica migliora le audit cliniche, l’analisi delle incompletezze delle cartelle cliniche e la sicurezza dei pazienti, mentre la comprensione dei programmi di trattamento è migliorata grazie alla capacità di rivedere in modo sistematico e retrospettivo i percorsi di cura.

Infine, nuove funzioni come per esempio l’Emergency Department Streaming, sono concepite a beneficio del percorso di cura dei pazienti e a supporto degli operatori sanitari nella gestione del carico di lavoro e nella definizione delle priorità di presa in carico dei pazienti.

Un esempio tutto italiano è rappresentato dal portale dedicato ai pazienti pediatrici adottato dal Policlinico Universitario A. GemelliIRCCS di Roma e disegnato specificatamente per i bambini affetti da malattie croniche al fine di semplificare l’interazione tra medici e famiglie e mettendo in piedi un processo di cura più efficiente che permette di ridurre le visite in ospedale durante il periodo dell’emergenza sanitaria, con accesso alla cartella clinica completa di questi piccoli pazienti. La soluzione è completamente integrata con il workflow clinico definito dal Sistema Informativo Ospedaliero di TrakCare implementato presso la struttura ospedaliera.

“Funzionalità come quella applicata al Gemellidimostrano quanto sia cruciale prevedere un’estensione digitale dell’ospedale e proprio grazie a questo è stato possibile superare con successo molte delle sfide che ci ha riservato quest’ultimo anno e mezzo” – ha dichiarato Cesare Guidorzi, Country Manager di InterSystems Italia – “Quello che abbiamo imparato ha quindi prodotto uno degli aggiornamenti più entusiasmanti e rivoluzionari di TrakCare, con una piattaforma che continuerà a essere la base per fornire le migliori cure ai pazienti e il trampolino di lancio per ulteriori innovazioni in futuro”.

Share Button