Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Il COVID-19 non ferma il GILS – Gruppo Italiano per la lotta alla Sclerodermia – ma lo sprona a far uscire dall’ombra una delle tante patologie rare, la Sclerosi Sistemica. Con questo obiettivo l’Associazione lancia un Bando di ricerca riservato a un giovane ricercatore con laurea in medicina e chirurgia o in scienze biologiche/biotecnologiche che, al 20 ottobre 2020, non abbia ancora compiuto i 40 anni.
Il Bando di concorso, del valore di 25.000 euro, quest’anno è stato possibile anche grazie all’importante partnership con Interflora: «Il loro supporto ci ha permesso di spostare online il nostro tradizionale appuntamento con i ciclamini. Inoltre, la determinazione di tanti volontari che si sono impegnati “porta a porta” e l’impiego di una parte del 5 per mille ci hanno consentito di proseguire il nostro impegno nella raccolta fondi da destinare a un giovane ricercatore» commenta Carla Garbagnati Presidente GILS.
Informazione per una diagnosi precoce, formazione e ricerca scientifica: tre obiettivi focus per il GILS che, mai come quest’anno, vuole dedicare un’attenzione particolare ai pazienti, ai loro caregivers e alle difficoltà che in questi mesi hanno tenuto gli ammalati lontano dagli Ospedali, ritardando importanti cure.
GILS, lanciando il Bando, punta al miglioramento della qualità di vita del paziente e chiede impegno da parte di tutti per una pronta condivisione in rete e una comunicazione puntuale e corretta. L’analisi dei progetti ammessi al Bando avverrà tra febbraio e marzo 2021 con giudizio finale del vincitore da parte del Comitato Scientifico entro il 31 marzo 2021 e il progetto selezionato verrà presentato al convegno nazionale GILS previsto per il 15 maggio 2021.

Nessun articolo correlato
Share Button