Print Friendly, PDF & Email

Colmare il digital divide tra gli operatori del comparto sanitario e i pazienti ormai sempre più digitalizzati per costruire i professionisti della salute del futuro. Con questa missione nasce ECMmedici.it, la prima scuola italiana di formazione ECM interamente dedicata al digital empowerment del medico. Una piattaforma digitale che ha dunque il dichiarato scopo di abbattere le barriere all’ingresso nel mondo digitale per medici, infermieri e farmacisti, fornendo loro le competenze adeguate per un utilizzo pienamente consapevole delle nuove tecnologie in modo che possano prendersi cura al meglio dei propri pazienti e costruire con loro un dialogo efficace. 

La pandemia di COVID-19 ha reso palese l’esigenza di avere strumenti di sanità e medicina digitali, che permettano di trasferire la cura e la prevenzione delle malattie il più possibile in prossimità del paziente, quasi sempre ideati e realizzati da aziende specializzate in ambito digitale o da startup tecnologiche, solo a volte in collaborazione con pochissimi medici altamente competenti anche in ambito digitale. “Questo – spiega Valentina Bucefalo, founder di ECMmedici.it -, ha fatto emergere due criticità. La maggioranza degli HCP non ha una cultura digitale o competenze tecniche sufficienti per consentire l’utilizzo pienamente consapevole delle nuove tecnologie. Per questa ragione, la classe medica rischia di diventare ‘ostaggio’ dei tecnici o di avere gravi barriere in ingresso nell’approccio della burocrazia digitale”. “Dal canto loro – prosegue – i pazienti, ormai abituati a soddisfare in ambiente digitale la quasi totalità delle proprie esigenze quotidiane, chiedono costantemente una ‘interfaccia digitale’ al mondo della salute. La mancanza di competenze tecniche digitali da parte del medico rischia quindi di diventare, agli occhi del cittadino-paziente, una carenza di credibilità che riverbera anche sugli aspetti clinici della professione”. 

Per rispondere in maniera efficace a questi bisogni, sottolinea ancora la trentottenne romana ideatrice di ECMmedici.it, “la piattaforma proporrà non solo una serie di corsi specifici dedicati ai vari aspetti della digitalizzazione della professione medica ma anche e soprattutto un programma di aggiornamento costante e gratuito di tutti i professionisti della salute che ne fanno richiesta attraverso pillole quotidiane di microlearning ed eventi on line e in presenza per garantire, non solo il raggiungimento dei crediti obbligatori della formazione continuativa, ma una condivisione open source di quella cultura digitale di cui nessun operatore del comparto sanitario può più fare a meno“.