Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Distanziamoci è la nuova app promossa dall’associazione non profit We Love Italy e progettata e in partnership con Realmore che attraverso la tecnologia della Realtà Aumentata consente di misurare la distanza tra le persone in totale anonimato. L’app funziona sia su Android che su iOS è gratuita e non richiede dati identificativi.  È inoltre estremamente semplice da usare basta scaricare l’app, installarla e concedere l’accesso alla fotocamera; inquadrare con lo smartphone una qualsiasi superficie e un cerchio con tre misure di distanziamento indica se ci si trova nella posizione più sicura. L’app utilizza un sistema di Realtà Aumentata che traccia l’ambiente circostante e sovrappone i cerchi con diverse misure di distanziamento nel campo visivo dell’utente. Ha tre diverse colorazioni dei cerchi, rosso, giallo e azzurro, per facilitare la comprensione dell’utente: per esempio, il cerchio rosso si illumina quando non viene rispettata la distanza minima di un metro.

“Uno strumento utile per tutti che ci permette di iniziare a muoverci in libertà nel totale rispetto della privacy” sostiene Angela Sansonetti, presidente dell’associazione non profit We Love Italy “Un’app indispensabile per l’educazione ai giovani sull’importanza dello spazio che oggi sempre di più diventa “spazio vitale. La nostra associazione, in prima linea con diversi progetti per sostenere la lotta contro il Covid-19, è stata subito entusiasta dell’app di Realmore e ne abbiamo sposato subito gli obiettivi”.

“Distanziamoci è pensato come ausilio personale di protezione.” afferma Federico Guidi, CEO di Realmore “Per chi non è sicuro di rispettare la distanza di sicurezza nelle più comuni situazioni di vita quotidiana. Il nostro obiettivo era la realizzazione di un app semplice nell’utilizzo, gratuita e che garantisse la massima attenzione alla privacy. L’obiettivo è stato raggiunto perfettamente.”

Distanziamoci è il distanziometro virtuale che possiamo utilizzare in qualsiasi contesto, ovunque ci troviamo: in fila al supermercato, al ristorante o al bar, in spiaggia, alla fermata dell’autobus, alla stazione in attesa del treno o alle Poste: siamo in grado di capire quanto lontane o vicine siano le persone attorno a noi. Ma anche al lavoro, alla macchinetta del caffè con un collega oppure in compagnia di un amico nel nostro locale preferito.

Nessun articolo correlato
Share Button