Print Friendly, PDF & Email

Con una semplice cerimonia è stato consegnato l’ESO Angels Award – categoria Oro alla struttura Complessa di Neurologia e Stroke Unit dell’Ospedale di Circolo di Varese. Alla consegna è intervenuta la dottoressa Elisa Salvati, responsabile degli ESO Angels per il Nord Italia.

ESO Angels è un’organizzazione no profit finalizzata a migliorare la cura ed a ridurre l’impatto dell’ictus. Questo obiettivo viene realizzato tramite una rete internazionale di Stroke Unit che si impegnano a raggiungere degli obiettivi qualitativi della loro attività. I dati relativi a ciascun paziente colpito da ictus e trattato nella struttura vengono inseriti in una banca dati internazionale denominata Sits-Qr. La misurazione della qualità del servizio avviene attraverso una serie di indicatori: tempi della diagnosi e del trattamento, esito del trattamento, tipo di monitoraggio del paziente, cura di aspetti particolari quali la difficoltà della deglutizione, identificazione della causa dell’ictus al fine di impostare una terapia corretta per la prevenzione di altri episodi, ecc.

Nel 3 trimestre 2021, il periodo a cui fa riferimento il premio, il Reparto di Neurologia del Circolo ha assistito 44 pazienti con stroke ischemico ed il 50% di essi è stato trattato con trombolisi o con trombectomia entro rispettivamente 60 e 120 minuti dall’arrivo in ospedale; sono stati tutti ricoverati in stroke unit e valutati per un eventuale problema di deglutizione, ed il 93% di essi ha richiesto alla dimissione l’instaurazione di un trattamento anti-aggregante o anti-coagulante per prevenire ulteriori ictus. Nel corso del 2021 sono stati circa 150 i pazienti trattati dal reparto diretto dal Professor Versino che annovera complessivamente 10 medici, 1 specializzando e 3 unità di personale infermieristico neurologico, coadiuvato dagli infermieri ortopedici.

Sulla base di questi parametri. la Stroke Unit dell’Ospedale di Circolo è stata insignita del Premio categoria Oro. “Siamo molto soddisfatti per questo riconoscimento che certifica la qualità del nostro lavoro ed il nostro desiderio di confrontarci con le strutture assistenziali di alto livello – dice il Professor Maurizio Versino, responsabile della Neurologia e Stroke Unit e docente all’Università dell’Insubria. Sono grato a tutti i miei collaboratori, in particolare alla dr.ssa Elisa Candeloro, che, nonostante le difficoltà legate al periodo Covid, sono riusciti a garantire, ed addirittura a migliorare l’attività della Stroke Unit che è stata identificata come centro Hub da Regione Lombardia. Il riconoscimento ESO Angels – conclude Versino – viene rivalutato a cadenza trimestrale, per cui siamo intenzionati a continuare in questa direzione e a migliorare ulteriormente in futuro le performance di eccellenza che abbiamo raggiunto”.

Share Button