Print Friendly, PDF & Email

Dall’11 al 13 ottobre il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica di Pavia ospiterà l’evento “Hadrontherapy: status and perspectives. Development of a hadrontherapy facility: learning from the existing and Scientific day on BNCT. Il corso ECM, aperto a tutte le professioni sanitarie e fruibile sia in presenza sia online, fornirà un quadro completo e aggiornato circa gli ultimi sviluppi dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che, a differenza di quella convenzionale, impiega fasci di particelle pesanti, protoni e ioni carbonio, detti “adroni”, per trattare tumori complessi.

L’evento è realizzato con l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica e con HITRIplus, il progetto finanziato dall’UE per favorire la collaborazione tra i centri europei che utilizzano fasci di ioni carbonio. Grazie alla partecipazione di relatori di fama mondiale, il congresso si propone nello specifico di ampliare le conoscenze dei partecipanti sulle indicazioni e sui vantaggi dell’adroterapia in una panoramica internazionale, informare sugli aspetti manageriali, tecnici e clinici di una struttura specializzata in questo tipo di trattamenti e farne comprendere le implicazioni economiche e sociali.

Un focus particolare verrà dedicato allo stato dell’arte e alle prospettive di una nuova metodica sperimentale, la BNCT, basata sull’interazione tra un fascio di neutroni e il Boro-10, isotopo naturale non radioattivo del Boro. Veicolando il Boro-10 all’interno delle cellule tumorali grazie a un farmaco vettore e “bombardandolo” con i neutroni, è possibile innescare una reazione nucleare localizzata che distrugge solo le cellule neoplastiche e risparmia i tessuti sani.

Al CNAO di Pavia, per la prima volta in Italia, sarà presto installato all’interno di uno spazio dedicato alla clinica e alla ricerca medica un acceleratore compatto di particelle per la produzione di fasci di neutroni. Il nuovo macchinario verrà impiegato proprio al fine di sviluppare la BNCT, che in un futuro non troppo lontano permetterà di trattare anche le lesioni metastatiche in un’unica seduta.

Per le iscrizioni: https://fad.accmed.org/course/info.php?id=1327