Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Siemens Healthineers AG ha annunciato i suoi risultati per il secondo trimestre dell’anno fiscale 2020 che si è concluso il 31 marzo 2020.

Nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2020 si è registrata una crescita comparabile delle entrate del 3,3%, con un impatto COVID-19 negativo di circa 4 punti percentuali. Ottime performance di ricavi nell’imaging con crescita comparabile del 5,8% e terapie avanzate con aumento del 5,7%. Il calo delle entrate in Diagnostica è di circa il 2,2% alla luce del calo del numero di pazienti dovuto alla crisi che incide sulla redditività.
Il Margine EBIT rettificato al 17,9%, +10 punti su base annua e netto miglioramento rispetto al primo trimestre. L’utile base rettificato per azione sale dell’11% a 0,45 euro.
Le prospettive per l’anno 2020 non sono più valide, il terzo trimestre dovrebbe essere in calo.

Bernd Montag, CEO di Siemens Healthineers AG, ha commentato: “Siamo fianco a fianco dei nostri clienti come partner forte durante la pandemia globale COVID-19. Con i nostri prodotti e soluzioni leader a livello globale, offriamo supporto ovunque possibile. Nel complesso, la nostra attività ha registrato buoni risultati nel secondo trimestre nonostante pandemia e crescente turbolenza economica in tutto il mondo. Abbiamo aumentato la nostra redditività dal primo trimestre, mantenendo così la promessa che abbiamo fatto. Attualmente non ci sono previsioni affidabili per la durata o l’intensità della pandemia di COVID-19. Di conseguenza, da oggi punto di vista, inoltre, non è possibile formulare ipotesi relative allo sviluppo del business con certezza. Tuttavia, i driver di crescita fondamentali della nostra attività rimangono intatti”.

Share Button