Print Friendly, PDF & Email

Siemens Healthineers lancia Mobilett Impact, il suo nuovo sistema a raggi X mobile, al Congresso europeo di radiologia di quest’anno a Vienna. Il sistema combina tutti i vantaggi di un sistema radiografico mobile per l’imaging al letto del paziente con l’integrazione digitale completa e un prezzo conveniente: con Mobilett Impact, non solo l’imaging stesso ma l’intero flusso di lavoro di imaging può essere eseguito direttamente al letto del paziente.

“La radiografia mobile è fondamentale quando il paziente non è in grado di alzarsi dal letto o di essere trasportato al reparto di radiologia. Il caso d’uso più diffuso è la valutazione polmonare in terapia intensiva, dove il medico deve monitorare costantemente le condizioni del paziente per prendere decisioni rilevanti per la terapia del paziente”, afferma Verena Schön, Head of X-ray Products presso Siemens Healthineers.

Mobilett Impact è completamente integrato nel sistema ospedaliero e tutti i dati di imaging vengono trasmessi in modalità wireless. Ciò si traduce in un’esperienza di flusso di lavoro senza interruzioni con un’applicazione della dose ottimizzata per immagini di alta qualità, supportata da un’interfaccia utente intuitiva che riduce al minimo la formazione richiesta per i tecnici. Preimpostazioni di imaging comprovate e regolazioni rapide del sapore dell’immagine supportano ulteriormente i risultati coerenti.

“Progettiamo tutti i nostri sistemi mobili per una dose ottimale di radiazioni e per affrontare le più grandi sfide odierne nell’ambiente sanitario, come carichi di lavoro crescenti, rapido ricambio del personale e pressioni sui costi”, afferma Schön. “Mobilett Impact è il prossimo passo logico di questo viaggio.”

Sempre Siemens Healthineers ha lanciato il suo sistema a raggi X più conveniente mai realizzato al Congresso europeo di radiologia di Vienna. Il sistema è progettato per consentire un più ampio accesso alle cure. “Stiamo già utilizzando un sistema a raggi X Siemens Healthineers e siamo molto soddisfatti della qualità dell’immagine e delle funzionalità a basso dosaggio. Multix Impact E e la sua attenzione alle operazioni e ai flussi di lavoro essenziali, ci aiuta a far fronte in modo efficiente all’aumento del numero di pazienti – e quindi può essere un secondo sistema ideale per noi”, afferma Musa Msimuko, responsabile dell’imaging presso il CFB Medical Center, Lusaka. Il sistema a tavolo fisso con tubo a pavimento e supporto a parete bucky opzionale rendono Multix Impact E un pacchetto altamente versatile. Sono disponibili molti altri componenti opzionali per adattare il sistema alle esigenze degli operatori sanitari e, con il suo ingombro ridotto, può essere installato con il minimo sforzo quasi ovunque. Al centro di ogni Multix Impact E c’è il rilevatore digitale full-size, che consente un’eccellente qualità dell’immagine a basse dosi. “In molti luoghi, la radiografia computerizzata o anche la radiografia analogica sono ancora lo standard, o l’imaging non è affatto disponibile: passare completamente al digitale in sistemi economici che affrontano questi problemi è un passaggio ovvio, poiché riduce drasticamente il tempo dall’acquisizione dell’immagine all’effettiva Immagine. Pazienti e medici ottengono più rapidamente le risposte necessarie e le risorse dell’ospedale possono essere utilizzate in modo più efficiente”, afferma Verena Schön, Head of X-ray Products presso Siemens Healthineers. “Allo stesso tempo, Multix Impact E offre immagini di alta qualità mai viste prima in questa fascia di prezzo”, continua.

Infine, sempre all’ECR di Vienna, Siemens Healthineers ha mostrato la sua rinnovata famiglia Acuson. Il portafoglio di ultrasuoni aggiornato è progettato per offrire ancora più adattabilità clinica e affrontare le sfide in varie applicazioni cliniche. Un nuovo livello di versatilità è consentito dall’introduzione di 12 nuovi trasduttori su quattro sistemi a ultrasuoni e dall’espansione degli strumenti basati sull’intelligenza artificiale1, che garantiscono una maggiore efficienza e coerenza per i medici. I nuovi sistemi sono ideali per la routine clinica e la ricerca e, offrendo un’ampia varietà di soluzioni, possono aiutare ad ampliare l’accesso alle cure.

“L’espansione della nostra famiglia di prodotti Ultrasound è l’aggiornamento del portafoglio più completo dell’ultimo decennio, a dimostrazione del nostro impegno nell’offrire un nuovo livello di versatilità che aumenti l’accuratezza diagnostica per medici e pazienti”, ha affermato Ajay Gannerkote, Presidente di Ultrasound, Siemens Healthineers . “Queste nuove versioni forniscono soluzioni scalabili e flessibili che soddisfano le esigenze della maggior parte delle aree cliniche”.

Acuson Sequoia 2.02 espande l’eccellenza clinica all’imaging muscoloscheletrico e all’ostetricia 3D/4D, continuando a innovare in pediatria, imaging vascolare e mammario. Siemens Healthinners quattro nuovi trasduttori forniscono una visione più chiara, più profonda prospettiva per ogni caso d’uso. Le innovazioni includono un nuovo trasduttore di volume 3D/4D, nonché l’AutoDoppler che può ridurre il tempo di scansione della carotide ed eliminare il 25% delle sequenze di tasti3 guidando e posizionando automaticamente il colore e il Doppler pulsato. Nuove intuizioni e precisione nell’ecografia quantitativa vengono fornite attraverso l’elastografia a onde di taglio del seno di nuova generazione e la migrazione della frazione di grasso derivata dagli ultrasuoni al nuovo trasduttore pediatrico 9C2. “Sono rimasto sbalordito dalla facilità d’uso e dagli aspetti informativi. Preciso, affidabile e facile da usare. È un punto di svolta”, ha affermato il professor Paul Sidhu, professore di radiologia, King’s College University Hospital, Londra, Regno Unito, parlando di UDFF.

Acuson Redwood 2.0 rende la diagnosi precoce più conveniente e accessibile con l’aggiunta di tre nuovi trasduttori, imaging 3D/4D avanzato per ostetricia e ginecologia e l’espansione degli strumenti basati sull’intelligenza artificiale1. Per supportare metodi convenienti per la diagnosi precoce e il monitoraggio di varie lesioni e condizioni MSK, gli utenti muscoloscheletrici possono accedere a una gamma di trasduttori lineari ottimizzati per l’imaging MSK, incluso il trasduttore a bastone da hockey 18H6 ergonomico e leggero.

Il supporto batteria integrato Acuson Juniper 2.02 consente fino a 75 minuti di scansione scollegata per una rapida valutazione al posto letto. Con l’aumento dell’obesità e delle malattie epatiche croniche a livello globale, gli specialisti possono accedere al nuovo trasduttore a cristallo singolo 6C1 dotato di ecografia a contrasto migliorato ed elastografia epatica per fornire una valutazione completa del fegato. Il nuovo trasduttore lineare all-in-one 14L4 ridefinisce la versatilità nell’imaging clinico stabilendo lo standard di un singolo trasduttore per l’imaging mammario, vascolare, MSK e di piccole parti.

Acuson P500 3.0 fornisce un sistema ecografico compatto completamente attrezzato per cliniche, istituzioni e studi privati. Le nuove aggiunte includono tre trasduttori e applicazioni progettate per espandere la flessibilità clinica direttamente al posto letto. La leggera mazza da hockey 18H5 offre immagini ad alta risoluzione del campo vicino per una valutazione dinamica dell’apparato muscolo-scheletrico presso il punto di cura. La preimpostazione e la refertazione dell’esame Lung e FAST consentono una rapida valutazione di emergenza e terapia intensiva quando i risultati immediati sono vitali.

Share Button