Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha annunciato che il governo degli Stati Uniti e Philips hanno deciso di unirsi per aumentare la produzione di ventilatori ospedalieri nei suoi siti produttivi negli Stati Uniti. Philips prevede di raddoppiare il produzione entro maggio 2020 e raggiungere un aumento di quattro volte entro il terzo trimestre 2020 per la fornitura agli Stati Uniti e ai mercati globali. Tali ventilatori sono fondamentali per il trattamento dei pazienti con la nuova malattia di coronavirus. Philips investirà diverse decine di milioni nei suoi siti di produzione di ventilatori negli Stati Uniti.

“Stiamo collaborando attivamente con il governo degli Stati Uniti per aiutare a salvare vite umane negli Stati Uniti e in tutto il mondo”, ha affermato Frans van Houten, CEO di Royal Philips. “Esiste una richiesta globale senza precedenti di attrezzature mediche per diagnosticare e curare i pazienti con COVID-19. Accogliamo con favore il sostegno del governo degli Stati Uniti nei nostri sforzi per aumentare in modo aggressivo la produzione di ventilatori ospedalieri. Crediamo nell’allocazione equa delle scarse attrezzature mediche a coloro che ne hanno maggiormente bisogno e stiamo accelerando per consegnare 43.000 unità nelle regioni più critiche degli Stati Uniti nelle prossime settimane e mesi fino a dicembre 2020.”

In linea con il recente invito all’azione della Camera di commercio internazionale e dell’Organizzazione mondiale della sanità, Philips e il governo degli Stati Uniti hanno concordato di collaborare per accelerare l’accesso a materiali e componenti critici, accelerare la logistica e le approvazioni normative, al fine di aumentare rapidamente la produzione di ventilatori.

Nei primi tre mesi di quest’anno, Philips ha già consegnato diverse migliaia di ventilatori agli ospedali statunitensi. Come risultato della sua crescita produttiva, Philips è stata in grado di consegnare un ulteriore lotto di ventilatori a uno degli ospedali di New York, per aiutare a fornire un sollievo immediato all’ondata di pazienti COVID-19 all’interno della città.

Philips ritiene che le apparecchiature mediche critiche, come i ventilatori ospedalieri, dovrebbero essere rese disponibili in tutto il mondo usando un approccio equo ed etico per allocare l’offerta alle richieste acute dei pazienti sulla base di dati come le statistiche COVID-19 per paese / regione (ad esempio fornite da l’OMS e il Johns Hopkins Coronavirus Resource Center) e la capacità di terapia intensiva disponibile. Philips può dividere gli ordini in lotti da consegnare in più fasi, in modo che la società possa servire contemporaneamente più Paesi / regioni bisognose.

Share Button