Print Friendly, PDF & Email

Permira annuncia che i Fondi Permira hanno deliberato di cedere Althea Group S.p.A. ad un consorzio formato da F2i e DWS Infrastrutture, attraverso la sua controllata Inframedica.  

Althea è stata fondata nel 2014 con l’aggregazione di MESA in Svizzera e Asteral nel Regno Unito, a cui sono seguite le acquisizioni del gruppo IBSL e TBS in Italia, con l’obiettivo di creare un gruppo indipendente leader nei servizi alle apparecchiature mediche, consentendo agli ospedali di beneficiare di un servizio integrato, vendor neutral e di alta qualità ad un costo accessibile. Attraverso un processo di consolidamento, Althea ha riunito aziende del settore dei servizi medicali con team manageriali altamente qualificati in tutta Europa per costruire una piattaforma con competenze uniche e posizionamento differenziato al servizio di ospedali e cliniche. Ad oggi, Althea serve oltre 2.700 strutture sanitarie in 18 Paesi, con oltre 3.000 dipendenti che gestiscono oltre 1,4 milioni di dispositivi medici.

Grazie all’investimento dei Fondi Permira, la società ha vissuto una fase di continua crescita e trasformazione mediante: un processo di consolidamento nel settore con 14 acquisizioni, compresa l’operazione di ‘take-private’ del gruppo quotato TBS, che ha permesso di avere economie di scala, un’ineguagliabile disponibilità di servizi e un’ampia diversificazione geografica; l’integrazione di funzioni centrali a livello di gruppo, consolidando il know-how in centri di eccellenza e sviluppando un’infrastruttura globale; la trasformazione in una vera e propria piattaforma, diventando il primo player europeo e un partner strategico per gli operatori sanitari. Althea ha il vantaggio unico di potersi interfacciare con le strutture ospedaliere in modo unico grazie alla sua offerta in regime one-stop-shop e di essere un interlocutore integrato per il settore pubblico; l’avvio di collaborazioni nella forma di partenariato pubblico-privato in Italia e Managed Equipment Services nel Regno Unito, di cui è stata pioniera, affermandosi quale partner strategico per le istituzioni sanitarie; un’ulteriore crescita attraverso l’ampliamento dell’offerta esistente di prodotti e servizi a valore aggiunto nell’area dei Consumables Management Services, Telemedicina, Assistenza a Domicilio e partnership con soluzioni tecnologiche.

Alessandro Dogliani, Amministratore Delegato di Althea, ha commentato: “Desidero ringraziare Permira e Silvia Oteri in particolare per aver sostenuto con coerenza e costanza il Gruppo Althea nel percorso di sviluppo degli ultimi anni. Sono anche convinto che F2i sia il partner perfetto per accompagnare il Gruppo nel prossimo capitolo della nostra crescita, che porterà Althea a rafforzare ulteriormente il suo ruolo di partner delle strutture ospedaliere attraverso investimenti volti all’ammodernamento delle infrastrutture biomediche al servizio del sistema ospedaliero nazionale”.

Silvia Oteri (nella foto), Partner e Responsabile del settore Healthcare di Permira, ha aggiunto: “Siamo orgogliosi di ciò che Althea è diventata seguendo una visione che ha profondamente trasformato l’offerta di servizi a un settore così importante e complesso come la sanità. Vogliamo ringraziare Alessandro Dogliani e tutto il team di Althea per aver creduto in questa visione e per la proficua partnership. Grazie alla loro leadership e con il sostegno dei nostri Fondi, Althea è diventata un leader europeo, una piattaforma unica per la gestione integrata della tecnologia applicata al settore healthcare e un partner indispensabile per le strutture sanitarie di tutta Europa perchè permette loro di concentrarsi sull’attività medica in modo efficiente ed efficace. Crediamo che F2i e DWS siano i giusti partner per supportare il business da qui in avanti e auguriamo a loro e alla squadra dei manager il meglio per la prossima tappa dello sviluppo di Althea”.

Il completamento dell’operazione, soggetto alle consuete condizioni regolamentari, dovrebbe perfezionarsi nel corso del terzo trimestre del 2022.

Share Button