Print Friendly, PDF & Email

È online il nuovo sito della Asl n. 5 di Oristano, raggiungibile all’indirizzo www.asl5oristano.it,  con un dominio più intuitivo, che permetterà ai cittadini di accedere facilmente alle informazioni dell’Azienda socio-sanitaria.

«Si tratta di uno strumento in fase di implementazione che verrà progressivamente aggiornato e arricchito per garantire alla popolazione una maggiore trasparenza e completezza delle informazioni» afferma il direttore generale Asl 5 Angelo Serusi.

La realizzazione del sito si inserisce in un intervento congiunto da parte di Regione, Ares e Asl, con il supporto tecnico di SardegnaIT, che ha l’obiettivo di uniformare l’architettura di tutti i siti delle aziende socio-sanitarie per permettere a chi li naviga di orientarsi con maggiore semplicità fra una mole di informazioni presentate in maniera omogenea.

Il nuovo sito www.asl5oristano.it ha una struttura completamente rivisitata, orientata all’utente e in linea con le linee guida Agid e facilmente fruibile anche dai dispositivi mobili.

Nella home page sono presenti le notizie e gli argomenti di maggiore interesse e attualità, mentre dalla barra orizzontale in alto è possibile accedere alle voci Azienda, Albo pretorio, Contatti, Notizie. Nella sezione in basso è invece presente la sezione Amministrazione trasparente, in cui è consultabile l’attività amministrativa, deliberativa e sanitaria.

Gradualmente sul nuovo sito migreranno tutte le informazioni aggiornate relative a ospedali, distretti, servizi, uffici amministrativi, con la relativa modulistica utile per i cittadini, informazioni che attualmente è possibile consultare sul vecchio sito www.asloristano.it.

«Stiamo facendo un imponente lavoro di aggiornamento, raccolta e riorganizzazione di tutte le informazioni riguardanti i diversi servizi Asl – spiega il manager – un lavoro che ha come finalità quella di fornire alla popolazione un accesso alle informazioni più diretto, completo e facilmente fruibile da qualsiasi dispositivo e che si inserisce nel processo di innovazione e di ridisegno dell’architettura della nostra Asl».

Nessun articolo correlato