Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

Gli investimenti dell’Ausl Toscana sud est nell’acquisto di apparecchiature per migliorare la qualità delle prestazioni erogate nei territori senese, aretino e grossetano, proseguono a pieno ritmo.
Questa mattina, 20 dicembre, è stata inaugurata la nuova TC della Radiologia dell’ospedale di Nottola, dopo un periodo di test e monitoraggio, alla presenza, fra gli altri, del presidente della terza Commissione consiliare della Regione Toscana, Stefano Scaramelli , del direttore generale dell’Ausl Toscana sud est Antonio D’Urso, del direttore degli ospedali riuniti della Valdichiana Senese Rosa La Mantia , del primario di Radiologia di Nottola Enrico Saloni, del direttore del dipartimento Diagnostica per immagini e Medicina di laboratorio Morando Grechi, e di alcuni operatori della Sud Est. All’iniziativa ha partecipato anche il sindaco del Comune di Abbadia San Salvatore Fabrizio Tondi che come vicepresidente della SdS Amiata Senese e Val d’Orcia – Valdichiana Senese, ha portato i saluti del presidente Michele Angiolini pronunciandosi positivamente sul piano di investimenti della Sud Est, finalizzati al miglioramento dello standard di qualità delle prestazioni sul territorio.

“Si tratta di investimenti importanti che dimostrano quanto Nottola sia tornato centrale nelle politiche sanitarie della Regione Toscana – ha sottolineato il presidente della terza Commissione Stefano Scaramelli -. In questi anni le ingenti risorse, investite sia nella struttura che nelle apparecchiature, portano quello che 5 anni fa era un ospedale marginale ad essere all’avanguardia e al passo con i maggiori centri regionali. Un motivo di orgoglio per i professionisti che ogni giorno vi lavorano e per i cittadini che usufruiscono di Nottola”.
Lo stesso Michele Angiolini, in un messaggio di apprezzamento per l’acquisto della nuova Tc, nel complimentarsi con i professionisti, ha espresso la sua soddisfazione a nome di tutti i sindaci e della collettività della Valdichiana Senese, aggiungendo che “il passo avanti che compie la sanità nel nostro territorio sotto il profilo tecnico e professionale è evidente” e che agli “amministratori locali sta molto a cuore un altro aspetto ossia “il costante sviluppo del nostro ospedale di area. Gli investimenti non si fermano, anzi crescono il che vuol dire che tutti i soggetti in campo credono nella Valdichiana Senese come presidio sanitario di alto livello. Ai cittadini garantiamo un controllo costante, affinché al centro ci siano sempre la persona, la cura e la prevenzione, in un clima di sostenibilità per il personale sanitario, prima di eventuali logiche puramente contabili ”.

La nuova TC General Electric Revolution Evo 64 rows è una apparecchiatura analoga alla nuova TC installata all’ospedale “San Donato” di Arezzo e fa parte di un lotto di 5 macchine acquistate dalla Sud Est. Le qualità tecniche di questa apparecchiatura hanno consentito una serie di migliorie a vantaggio della salute degli assistiti: riduzione della dose radiante alla quale è esposto il paziente, sensibile aumento della velocità di esecuzione dell’esame, riduzione della quantità di mezzo di contrasto iodato somministrato al paziente e una crescita della accuratezza diagnostica, considerata la migliore risoluzione spaziale e temporale.
“L’apparecchio consente, inoltre, di effettuare studi di perfusione dinamici e di migliorare anche il comfort percepito dal paziente, favorendo tempi rapidissimi di esecuzione di esame e un accesso più facile anche per le persone di taglia maggiore – ha aggiunto il dottor Enrico Saloni -. Il flusso di pazienti è gestito attivamente nelle 24 ore, con presenza costante del medico radiologo ”.

“E’ per noi motivo di grande soddisfazione l’installazione di una TC di ultima generazione che rafforza l’offerta diagnostica in coerenza con la mission dell’ospedale e con il potenziamento del pronto soccorso in atto” ha commentato la dottoressa Rosa La Mantia.
Nei primi 9 mesi del 2019, la Radiologia di Nottola ha eseguito 9.710 esami TC: 2.508 per pazienti esterni, 1.186 esami per pazienti interni e 6.016 esami per il pronto soccorso.
La nuova TC completa un ciclo di investimento che nel corso dell’anno 2019 ha consentito a Nottola di rinnovare anche una sala diagnostica Rx, adesso completamente dotata di apparecchiatura DR e anche un ecografo digitale, che ha sostituito una apparecchiatura precedente. L’aggiornamento tecnologico è stato fondamentale per l’adeguata gestione di un flusso di pazienti che appare in crescita costante, la posizione strategica dell’ospedale di Nottola richiama pazienti anche da regioni limitrofe: in 9 mesi la Radiologia ha erogato 59843 prestazioni totali.
“I servizi erogati nella provincia di Siena, come quelli in tutta la Sud Est, sono e saranno sempre al centro della nostra attenzione. E’ per questo che continuiamo a investire non solo in risorse umane, ma anche nell’acquisto di apparecchiature di ultima generazione – ha sottolineato il direttore generale Antonio D’Urso -. La nuova TC è un investimento importante che va a potenziare un presidio dotato di strumentazione e di professionisti che fanno dell’ospedale di Nottola un punto di riferimento altamente qualificato”.

Share Button