Print Friendly, PDF & Email

Diversi studi scientifici moderni confermano il legame esistente tra esposizione non protetta ai raggi solari e rischio di melanoma e che il rischio è maggiore se le scottature sono avvenute durante l’infanzia. Inoltre, il rischio aumenta con il numero di scottature avvenute nel corso della vita.
Ed è proprio per mettere in luce i rischi legati a questa tematica così sottovalutata che nasce l’impegno di NIVEA SUN e Croce Rossa Italiana: partner d’eccellenza con cui, ancora una volta, l’Azienda ha scelto di collaborare per dare il via ad una campagna di sensibilizzazione atta ad informare ed educare il pubblico ad una corretta esposizione solare.
Il progetto, partito nel 2019 e giunto ormai al suo IV° anno di vita, nasce infatti dal forte desiderio di NIVEA SUN e Croce Rossa Italiana di aumentare la consapevolezza sui rischi per la salute dovuti all’esposizione ai raggi UV e prevenire le malattie della pelle. La campagna non si rivolge solo ad un pubblico adulto ma anche e soprattutto ai più piccoli per abituarli, sin dalla tenera età, a mantenere uno stile di vita sano e utilizzare creme solari protettive a elevato potere schermante: primo passo questo, per prevenire le scottature, proteggere la pelle e ridurre il rischio di malattie.
L’iniziativa contempla in concreto l’organizzazione di eventi didattici all’interno dei campi estivi della Croce Rossa Italiana e un presidio del territorio attraverso un Ambulatorio Dermatologico in tour che tocca 6 località Italiane in cui oltre ad effettuare screening della pelle gratuiti.
Ma non è tutto, la campagna ha previsto l’ingaggio dei più giovani attraverso il presidio di 6 centri estivi italiani che coinvolgeranno oltre 200 partecipanti tra gli 8 e 13 anni. Qui, gruppi di giovani volontari della Croce Rossa formati sull’argomento saranno presenti per educare i bambini ad una corretta esposizione al sole, avvalendosi di un kit di benvenuto e giochi educativi.

Nessun articolo correlato
Share Button