Print Friendly, PDF & Email

Si chiama YouCare ed è il nuovo servizio di monitoraggio sanitario a distanza, basato su una nuova rivoluzionaria tecnologia wearable, totalmente tessile, lavabile e facile da usare. Questa innovazione, totalmente made in Italy, è in grado di rilevare un gran numero di parametri bio-vitali dell’individuo e trasmetterli, in modo intelligente, grazie al 5G. Il progetto si concentra sull’utilizzo di dispositivi tessili rivoluzionari come la T-shirt senza componenti metallici e con sensori naturalmente “incastonati” nel tessuto. Il progetto è stato presentato durante il Mobile World Congress 2021 in corso a Barcellona. Durante l’evento, ZTE ha ribadito di essere particolarmente orgoglioso di essere partner di questa straordinaria innovazione e crede fermamente che la tecnologia 5G sia la chiave per una migliore qualità della vita. ZTE ha inoltre sottolineato di credere nel talento e nelle capacità e di voler continuare a dare il proprio contributo allo sviluppo tecnologico italiano e globale. Per questo, a partire dal prossimo autunno, ZTE avvierà il test YouCare 5G nel Centro di Innovazione e Ricerca situato a L’Aquila. YouCare consente la rilevazione di parametri bio-vitali, come un “vero” elettrocardiogramma, un’analisi dell’atto respiratorio, le componenti del sudore, lo sforzo muscolare e la temperatura corporea, mai rilevati da sensori tessili. La maglietta consente la trasmissione, tramite connessione 5G ZTE ultraveloce, ai centri sanitari e di controllo, oltre che ai singoli utenti.

“Si tratta di un’invenzione che cambierà la vita e la qualità dell’assistenza sanitaria domiciliare e remota a molti cittadini con problemi di salute e persone vulnerabili affette da malattie croniche, garantendo l’accessibilità ai servizi di cura e il supporto della nostra rete nazionale e internazionale”, ha affermato Francesco Rocca, Presidente Croce Rossa Italiana e IFRC. “Lavoriamo al progetto dal 2018 e oggi siamo in grado di presentare i risultati di questa importante sperimentazione, nata nel momento più difficile dell’emergenza Covid. Questa sperimentazione ci permette di pensare con orgoglio al percorso fatto finora e guardare al futuro con speranza e certezza di aver dimostrato l’impegno, la capacità e la dedizione della rete della Croce Rossa, nell’utilizzo e nella diffusione delle nuove tecnologie al servizio delle persone e della società”.

La tecnologia tessile, brevettata e certificata, sviluppa nuovi servizi per la tutela della salute negli ambiti della telemedicina, del lavoro, dello sport e del benessere generale dell’individuo. Monitorando la salute, lo stress e i comportamenti di vita attiva, migliora la sicurezza delle persone, degli anziani e degli sportivi. I parametri bio-vitali di YouCare, rilevati da impercettibili sensori polimerici “incastonati” nel tessuto, vengono inviati a una centralina miniaturizzata che registra i dati, li converte in formato digitale e infine li invia, grazie al 5G, a una piattaforma bidirezionale trasmettendoli allo smartphone o smartwatch dell’utente oltre a un’unità remota che analizza i valori con il software medico. “Fin dal primo momento – ha affermato Umberto Sgambati, amministratore delegato di Proger Group spa che, attraverso la Start-Up Let’s Web-earable Solutions, ha realizzato il sensore “Smart T-shirt” – abbiamo creduto e investito in quello che ci sembrava un’idea totalmente rivoluzionaria che oggi è una realtà concreta. Certificato come Dispositivo Medico, è stato arricchito dagli algoritmi predittivi dei disturbi cardiovascolari di BSP-Medical leader mondiale nel campo della Medical Data Science”.

Share Button