Print Friendly, PDF & Email

Si è tenuto martedì 31 gennaio, presso il Talent Garden Calabiana di Milano, il primo incontro dell’anno del ciclo “MioDottore Connect – Leading Digital Health Transformation”, un nuovo spazio condiviso di formazione, informazione e networking dove agli attori dell’healthcare e dell’innovazione italiana possono confrontarsi circa le sfide e le opportunità del settore. Il progetto realizzato da MioDottore vedrà un susseguirsi di conferenze, gruppi di lavoro e workshop con l’obiettivo di creare un vero e propriothink tankcapace di avviare una riflessione sul ruolo che la tecnologia ha e può avere per rispondere pienamente ai bisogni dei cittadini e degli operatori del settore. Calendario degli appuntamenti, white paper, ricerche di settore, interviste di approfondimento, contenuti video e tutte le risorse informative utili per meglio comprendere l’evoluzione della sanità digitale saranno disponibili nella landing page dedicata all’iniziativa e accessibile da: https://pro.miodottore.it/MioDottore-Connect

Secondo i dati dell’Osservatorio Sanità Digitale della School of Management del Politecnico di Milano, nell’ultimo anno più di 7 pazienti su 10 hanno usato il digitale per prepararsi a una visita medica o a seguito della stessa per approfondire la diagnosi. Non solo, la tecnologia ha anche rivoluzionato la comunicazione medico-paziente, con il 70% degli specialisti che ha dichiarato di utilizzare app di messaggistica per scambiare informazioni con i propri assistiti. La digital health è dunque sempre più al centro dell’attenzione di professionisti e pazienti, anche a fronte dei fondi messi a disposizione dal PNRR per potenziare la qualità dell’assistenza e assicurarne un’evoluzione in linea con il mutamento dei fabbisogni della popolazione. In questo contesto “MioDottore Connect” mira a far diventare coloro che vivono quotidianamente l’ecosistema sanitario i veri protagonisti dell’innovazione in corso, attraverso una serie di iniziative create per e con loro.

Nello specifico, il programma include appuntamenti sia nazionali che regionali, come tavole rotonde per discutere gli argomenti chiave della digital health e le soluzioni innovative capaci di migliorare l’efficienza e l’efficacia delle strutture medico-sanitarie. Non mancheranno workshop di formazione, in cui fornire alle cliniche e ai centri medici gli strumenti necessari per accedere a finanziamenti e incentivi 4.0, né tavoli di confronto dove i cittadini avranno modo di dialogare insieme agli operatori del settore sugli scenari della “Sanità 4.0” per contribuire con la loro visione a un tavolo permanente di discussione e co-progettazione. Infine, saranno realizzati anche incontri con Istituzioni, Associazioni Mediche e di Pazienti per delineare lo stato dell’arte e le prospettive della trasformazione dell’healthcare e del life sciences.

“Il tema della digitalizzazione come strumento per migliorare tempi e qualità dell’assistenza è emerso prepotentemente negli ultimi anni. L’avvento del Covid-19 ha trovato tutti impreparati e anche il settore sanitario non si è mostrato del tutto pronto a rispondere all’emergenza con strumenti atti a garantire percorsi di cura a distanza. Da allora, molte iniziative si stanno sviluppando per dotare il Paese e il settore di tecnologie che favoriscano una reale evoluzione. In questo contesto è più che mai attuale la necessità di creare un ecosistema in cui favorire un dialogo aperto tra, e con, gli operatori del servizio sanitario, i cittadini-pazienti e i decision maker affinché il futuro della sanità italiana possa rispondere pienamente ai desideri e necessità dei suoi protagonisti. Questo è l’ambizioso obiettivo che ci ha spinti a lanciare il ciclo di incontri ‘MioDottore Connect’”, dichiara Luca Puccioni, CEO di MioDottore.

Il primo degli appuntamenti del ciclo “MioDottore Connect – Leading Digital Health Transformation” si è svolto lo scorso 31 gennaio a Milano. L’evento, intitolato “Smart Digital Clinics”, ha fatto luce sul legame tra tecnologie digitali e centri medici, mostrando come l’innovazione possa migliorare l’efficienza e l’efficacia delle cliniche mediche del territorio, favorire la creatività e la sostenibilità sociale e ambientale di processi e servizi.

Durante l’incontro si sono delineati gli scenari presenti e futuri del competitivo settore sanitario privato attraverso la voce dei protagonisti della sanità locale e nazionale e con gli interventi di Chiara Sgarbossa, Head of Digital Innovation in Healthcare and Life Science presso gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, e Giulia de Martini, Partner & Head of Research di TheFabLab. Gli operatori dell’healthcare, moderati da Ivan Ortenzi, Chief Innovation di Evangelist, hanno poi esplorato come l’integrazione di strumenti innovativi nel mondo della salute possa aiutare a superare le sfide del settore: dalla gestione del tempo alla relazione medico-paziente, la tecnologia è emersa con un valido supporto per efficientare i processi interni dei centri medici e per raggiungere e interagire con cittadini-pazienti sempre più connessi.