Nessun banner disponibile

Print Friendly, PDF & Email

La Notte Europea dei Ricercatori torna virtualmente a Milano, Padova, Napoli, Caserta e in altre città satellite di Lombardia, Campania, Veneto e Lazio nelle giornate di venerdì 27 e sabato 28 novembre 2020 con l’evento MEETmeTONIGHT – Faccia a faccia con la ricerca.

L’appuntamento, giunto alla sua nona edizione, non si ferma dunque a causa della pandemia, ma prosegue con il trasferimento del suo ricco palinsesto di attività interattive e talk dai laboratori delle università e dalle piazze delle città alle piattaforme digitali, fruibili gratuitamente da tutti gli interessati direttamente dal sito web dell’evento https://www.meetmetonight.it/

Gli appuntamenti dell’edizione 2020 di MEETmeTONIGHT, legati da una comune visione di “Futuro” verde, sostenibile e inclusivo, abbracceranno una vasta gamma di temi di ricerca che, riflettendo la vocazione dei partner coinvolti, sono raggruppati in cinque grandi pilastri tematici: Salute, Humanities, Smart Cities, Sostenibilità e Tecnologia.

Gli esperimenti, le dimostrazioni scientifiche e i laboratori interattivi presentati dai ricercatori coinvolgeranno in prima persona i visitatori virtuali che, indipendentemente dalla loro età ed esperienza, potranno comprendere in maniera divertente e rilassata ciò che accade nei laboratori e quale impatto ha la ricerca sulla nostra vita quotidiana.

“Anche in questo periodo complesso – dichiara l’Assessore all’Educazione del Comune di Milano Laura Galimberti – non abbiamo voluto rinunciare al piacere di sperimentare e scoprire cose nuove e appassionarci alla scienza. Al contrario, crediamo sia il momento di ribadire l’importanza del lavoro dei ricercatori che abbiamo imparato ad apprezzare in questi mesi. L’edizione 2020 ci regala un palinsesto ampio che ci terrà compagnia in questo weekend in cui gli spostamenti saranno ancora limitati. MEETmeTONIGHT dimostra che, anche in questi mesi difficili, la collaborazione tra le università e la città non si è interrotta, anzi si è rafforzata, con la consapevolezza che il bene comune è un obiettivo da raggiungere attraverso l’impegno condiviso di tutti gli attori in campo”. 

Il Comitato promotore di questa edizione di MEETmeTONIGHT è costituito da Università Milano-Bicocca, Politecnico di Milano, Università di Milano Statale, Università di Napoli Federico II, Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, dal Comune di Milano e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (con i suoi dipartimenti nelle città di Milano, Napoli, Padova e il CNR – Area di Ricerca di Padova).

Partecipano inoltre Università Bocconi, Università Iulm, Humanitas University, Fondazione Don Gnocchi, Università Cattolica, Università LIUC di Castellanza e Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

Aumentando sempre più l’integrazione tra diversi territori e competenze, MEETmeTONIGHT vede dunque compiersi il processo di evoluzione da evento regionale a manifestazione di portata nazionale.

Questa edizione sarà ufficialmente aperta giovedì 26 novembre alle ore 18 con l’evento di taglio del nastro virtuale, trasmesso live su sito web e pagina Facebook di MEETmeTONIGHT, alla presenza dell’Assessore all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano Laura Galimberti, dei Rettori Giovanna Iannantuoni (Milano-Bicocca), Ferruccio Resta (Politecnico di Milano), Elio Franzini (Milano Statale), Giovanni Betta (Cassino e Lazio Meridionale), del Pro-rettore Italo Angelillo (Luigi Vanvitelli) e del Professore Paolo Massarotti (Federico II).

La Notte europea dei Ricercatori, promossa dalla Commissione Europea a partire dal 2005, ha l’obiettivo di dare spazio al dialogo tra cittadini e ricercatori in tutta Europa, per far conoscere il ruolo e il valore della ricerca nella società e per il futuro, per evidenziare l’impatto di questa sulla nostra vita quotidiana e per motivare i giovani a affrontare carriere scientifiche. Negli anni, l’iniziativa si è affermata come un’occasione unica per approfondire i temi più attuali della ricerca a fianco degli “addetti ai lavori” di ogni ambito, e ha assunto una popolarità crescente tra il grande pubblico.

Share Button