Print Friendly, PDF & Email

MDI Health annuncia il lancio della sua rivoluzionaria piattaforma di intelligenza artificiale end-to-end per i farmaci personalizzati, pronta a risolvere la quarta causa di decessi nel mondo, i “problemi legati ai farmaci”. La società annuncia anche un seed round da 6 milioni di dollari, i primi risultati di sperimentazioni cliniche dal vivo in Israele e il lancio di nuovi progetti pilota negli Stati Uniti con uno dei primi tre maggiori assicuratori sanitari e i primi cinque maggiori sistemi sanitari del paese. Con i pazienti che assumono sette o più tipi di farmaci, l’82% è a rischio di un evento avverso da farmaco. Pertanto, non sorprende che solo negli Stati Uniti ci siano 275.689 morti evitabili all’anno a causa dell’impatto negativo dell’assunzione di più farmaci. Le revisioni complete dei farmaci intraprese dai medici sono efficaci nel ridurre questi eventi correlati ai farmaci, ma la dura realtà è che la maggior parte dei pazienti non riceve CMR perché è ancora un processo manuale che richiede ore per paziente. Sebbene negli ultimi anni siano stati fatti passi avanti per affrontare questo problema con i sistemi di interazione farmacologica 1:1, questi offrono solo una soluzione parziale incentrata su avvisi e aderenza. La tecnologia AI personalizzata di MDI porta la gestione dei farmaci a un livello superiore, fornendo la prima soluzione completa al mondo agli eventi avversi da farmaci. Non solo automatizzando le CMR in modo che i medici possano completarle in pochi minuti anziché ore, ma anche consentendo loro di prendere decisioni complete e informate sulle prescrizioni basate su interazioni tra più farmaci, storia medica individuale, stile di vita e altri fattori chiave specifici del paziente. Come testato di recente negli studi clinici presso l’Hadassah University Hospital in Israele, la piattaforma AI di MDI Health ha presentato fino al 40% in più di informazioni salvavita sui pazienti rispetto a quelle identificate dai farmacisti clinici. La nuova piattaforma MDI Health AI rappresenta anche una nuova e drammatica ancora di salvezza nel tentativo di ridurre la spesa nel settore sanitario globale, con costi annuali di assistenza in eccesso associati a questi eventi stimati a 528 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti. Riducendo in modo significativo gli eventi avversi da farmaci, la piattaforma di intelligenza artificiale può far risparmiare miliardi al settore sanitario sui costi associati alle visite al pronto soccorso e ai ricoveri ospedalieri. La dott.ssa Dorit Nahlieli, co-fondatrice e CSO, MDI Healthcare commenta: “In qualità di esperto di sicurezza dei farmaci, ho cercato per decenni di gestire meglio il rischio del paziente, soprattutto quando si tratta di pazienti che assumono più farmaci. È una tragedia che così tante persone muoiano ogni anno quando sappiamo che i CMR sono una soluzione efficace, ma i medici come me non hanno gli strumenti per automatizzare un processo così lungo e personalizzare le prescrizioni dei pazienti con la qualità che meritano. “Le principali soluzioni disponibili si concentrano su interazioni e aderenza 1:1, portando ad analisi parziali, processi laboriosi e una mancanza di standardizzazione in termini di risultato”, continua. “Al contrario, la nuova tecnologia AI di MDI consente analisi multi-farmaco con dati sullo stile di vita specifici del paziente per generare CMR affidabili in pochi minuti e su larga scala, il che significa che un numero significativamente maggiore di pazienti ottiene una migliore qualità delle cure e salva la vita”. Avishai Ben-Tovim, CEO e co-fondatore di MDI Health, aggiunge: “Riteniamo che questo sia un momento spartiacque nella democratizzazione dell’assistenza sanitaria negli Stati Uniti, rendendo accessibile a tutti un trattamento farmacologico personalizzato di alta qualità. Consideraci un farmacista clinico di intelligenza artificiale, che consente ai medici di essere in grado di eseguire più revisioni dei farmaci mantenendo gli standard più elevati. Diamo ai medici tutti gli strumenti di cui hanno bisogno per trovare il miglior equilibrio tra efficacia del trattamento e rischi dei farmaci per ciascun paziente individualmente, su larga scala”. Per raggiungere il suo obiettivo di essere il principale sistema di gestione dei farmaci del futuro, MDI Health si è assicurata un round di investimento di 6 milioni di dollari da un gruppo di fondi di Venture Capital, guidati da Hanaco Ventures, e a cui si sono uniti investitori esistenti come Fresh Fund, Jumpspeed VC, Basad Ventures e impatto dell’arco. Questo porta il suo finanziamento totale fino ad oggi a 7 milioni di dollari. L’investimento sarà utilizzato per ottimizzare ulteriormente la sua piattaforma di trattamento farmacologico personalizzato end-to-end AI, oltre a consentirle di ampliare l’attività per supportare la sua crescita aggressiva nel 2022. La società ha anche lanciato progetti pilota negli Stati Uniti con uno dei primi tre maggiori assicuratori sanitari e dei primi cinque maggiori sistemi sanitari del paese. Pasha Romanovski, co-fondatore di Hanaco Ventures, commenta: “MDI Health ha una missione essenziale per democratizzare i servizi sanitari e consentire agli operatori sanitari di salvare la vita di milioni di persone attraverso la sua piattaforma end-to-end. A seguito dei risultati della sperimentazione clinica con l’Hadassah Medical Center, siamo entusiasti di supportare questo team di grande talento nella sua impresa”.

Share Button