Print Friendly, PDF & Email

Mariana Oncology ha annunciato oggi la sua acquisizione da parte di Novartis per 1 miliardo di dollari iniziale e fino a 750 milioni di dollari in pagamenti potenziali in base agli obiettivi raggiunti. L’acquisizione integrerà la pipeline e la piattaforma di radiofarmaci innovativi di Mariana Oncology con il collaudato sviluppo clinico e le competenze di commercializzazione di Novartis.

Mariana Oncology ha sviluppato un solido portafoglio di nuovi radiofarmaci a base di peptidi che colpiscono un ampio spettro di tumori solidi, e ha investito in capacità di produzione, in una vasta catena di approvvigionamento di isotopi e in nuove formulazioni per migliorare la durata del prodotto finale. Il programma principale dell’azienda, MC-339, è una nuova terapia con radioligandi progettata per colpire il cancro del polmone a piccole cellule.

“Novartis è un leader affermato nella commercializzazione di radiofarmaci con un team di livello mondiale e una portata globale. Insieme, offriamo una combinazione convincente di capacità”, ha affermato Simon Read, fondatore e CEO di Mariana Oncology. “Nel breve tempo trascorso dalla fondazione dell’azienda, il team di Mariana Oncology ha sviluppato una piattaforma leader di scoperta radiofarmaceutica e una pipeline innovativa. La nostra strategia è incentrata sul superamento delle sfide uniche della ricerca e sviluppo radiofarmaceutici end-to-end e, in ultima analisi, sulla consegna di questi farmaci al letto del paziente. Sia Mariana che Novartis sono impegnate a trasformare la cura del cancro e insieme saremo in una posizione migliore per farlo”.

“Questa acquisizione di Mariana Oncology porta a Novartis talento fenomenale e nuove capacità nella ricerca terapeutica sui radioligandi che completano i nostri sforzi interni ad ampio raggio di ricerca e scoperta di farmaci, oltre alle nostre capacità di traslazione e di sviluppo clinico”, ha affermato Shiva Malek, Global Head di Oncologia per la Ricerca Biomedica presso Novartis. “Si tratta di un abbinamento ideale e siamo entusiasti di continuare a fare scienza pionieristica insieme, traducendo la scoperta della RLT in sviluppo clinico per fornire terapie trasformative ai pazienti”.

Mariana è stata fondata nel 2021 da Atlas Venture, Access Biotechnology e RA Capital Management e ha raccolto fondi aggiuntivi da altri importanti investitori tra cui DeepTrack Capital e Forbion.