Print Friendly, PDF & Email

Approvato un nuovo disciplinare da parte dell’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili che si rivolge ad una nuova categoria, quella delle “Farmacie”. Si tratta di offrire alle farmacie pubbliche e private della Provincia autonoma di Trento l’opportunità di acquisire il marchio “Family in Trentino” con l’intento di migliorare la qualità del servizio offerto rispetto al target famiglia attraverso l’offerta di specifici servizi e consulenze anche gratuite. Nella stesura del disciplinare è stato tenuto conto anche dei pareri espressi da Unifarm s.p.a, da Federfarma Trento e dalle Farmacie Comunali s.p.a..

Dopo aver assegnato il marchio “Family in Trentino” ai musei, al settore ricettivo, alle amministrazioni comunali, alle associazioni sportive, agli Sportelli informativi e ai Servizi per crescere assieme, l’Agenzia per la famiglia ora punta al settore delle “farmacie” per ri-orientare la loro attività secondo gli standard famiglia e cioè mettendo in campo servizi che rispondano appieno alle esigenze e alle aspettative espresse dalle famiglie residenti e dalle famiglie ospiti sul territorio provinciale.

E’ stato dunque predisposto dall’Agenzia provinciale per la famiglia uno specifico disciplinare allo scopo di definire una serie di requisiti obbligatori e facoltativi, che le farmacie dovranno dimostrare di possedere per ottenere l’accreditamento “Family in Trentino”.

Innanzitutto, dovranno dotarsi di uno spazio riservato al cambio dei più piccoli, fornito di pannolini di emergenza e salviette umidificate, e dell’accoglienza allattamento anche in spazi riservati, disporre di attrezzatura dedicata con operatore per consulenze brevi, materiale per l’intrattenimento dei bambini durante la permanenza nel locale, un servizio di consegna di prodotti e farmaci a domicilio su richiesta e mettere a disposizione, solo per i bambini, il servizio igienico dedicato al personale di servizio.

Inoltre, nel disciplinare, tra i requisiti obbligatori vi sono anche la vendita di pannolini lavabili a prezzo agevolato, scontististiche alle famiglie in possesso della carta famiglia EuregioFamilyPass, nonché omaggi per i nuovi nati.

Ottenere il marchio “Family in Trentino” include anche l’obbligo di aderire al Distretto famiglia territoriale di riferimento, esporre la vetrofania del marchio, la partecipazione attiva ad incontri di sensibilizzazione su temi sanitari rivolti alla comunità scolastica, avere all’interno della sede un espositore dedicato ai prodotti per bambini e alla promozione di iniziative, servizi e agevolazioni dedicati alle famiglie e, infine, dotarsi di strumenti per la raccolta del livello di gradimento.

A seguito dell’assegnazione del marchio “Family in Trentino”, l’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili, in collaborazione con il Distretto famiglia territoriale di riferimento, è tenuta a svolgere le attività di monitoraggio e di verifica in loco in merito al rispetto dei requisiti obbligatori e facoltativi previsti nel disciplinare.

Nessun articolo correlato
Share Button