Print Friendly, PDF & Email

CompuGroup Medical conferma la sua costante attenzione verso le nuove esigenze dei medici con il lancio di CGM STUDIO, una nuova applicazione multipiattaforma dedicata ai medici di medicina generale.

Migliorare la qualità del lavoro dei medici, la soddisfazione degli assistiti e l’efficacia complessiva del Sistema Sanitario Nazionale: è questo lo scopo per cui è nato CGM STUDIO, il nuovo software gestionale di cartella clinica interamente progettato sulle reali esigenze di un professionista della salute. E guidarlo al meglio verso le nuove sfide imposte dalla transizione digitale.

Velocità, semplicità e sicurezza sono le parole d’ordine di questo nuovo prodotto informatico destinato a cambiare in maniera significativa le modalità di fruizione dei servizi offerti con la nuova struttura “all in cloud”. Significa che l’applicazione è completamente web-based: basta avere una connessione internet per accedere al software da qualsiasi postazione pc e tablet, consentendo al medico di avere a disposizione, ovunque e in totale sicurezza, tutti i dati dei suoi pazienti.

CGM STUDIO consente di effettuare tutte le operazioni quotidiane del medico di base: fissare appuntamenti, compilare anamnesi, consultare la cartella clinica, prescrivere un farmaco o una visita specialistica, consultare lo storico delle prescrizioni, redigere un certificato in modo rapido e intuitivo da qualsiasi luogo, anche durante una visita a domicilio.

L’esperienza ultratrentennale derivata dalla progettazione e dal successo di numerosi software di cartella clinica utilizzati da diverse migliaia di medici in tutta Italia, è stata sfruttata nella progettazione di CGM STUDIO che abbina all’affidabilità ormai consolidata, il salto tecnologico del trasferimento sulla nuvola, con grandi vantaggi in termini di semplicità e sicurezza.

Essere totalmente in cloud, infatti, significa da un lato non avere più alcun rischio di perdita o furto di dati, dall’altro di dimenticarsi di quelle “fastidiose” procedure di installazione del programma, sincronizzazione e allineamento dei dati, aggiornamento degli archivi, del prontuario farmaceutico o dei cataloghi delle prestazioni.

Tutti gli aggiornamenti sono infatti automatici e quotidiani, senza nessuna operazione manuale, lasciando al medico il solo compito di occuparsi del suo assistito: “è arrivato finalmente il momento che il medico dismetta i panni del tecnico informatico e recuperi quella funzione di ascolto del paziente che è la centralità assoluta della sua professione”, afferma Francesco Di Liscia, General Manager Doctors AIS di CompuGroup Medical Italia.

Perché, come recita la Mission Aziendale, non si tratta di semplice gestione dei dati clinici: nel mondo sono sempre a rischio vite umane e, afferma Frank Gotthardt, Founder di CompuGroup Medical SE & Co. KGaA, “nessuno dovrebbe soffrire o morire solo perché, da qualche parte, mancano delle informazioni mediche”.

Share Button