Print Friendly, PDF & Email

Beckman Coulter ha annunciato il lancio di un test AMH che utilizza un valore cutoff validato come ausilio nella valutazione della risposta ovarica. Questo test aiuta i medici a prevedere una scarsa risposta ovarica in coloro che intendono sottoporsi alla stimolazione ovarica controllata come parte di un protocollo di fecondazione in vitro. Il test AMH Advanced è disponibile nei paesi europei che riconoscono il marchio CE.

La mancanza di un gold standard per valutare riserva e risposta ovarica è da anni una sfida costante per i medici. Per qualsiasi misura disponibile della riserva ovarica, non esiste un valore di cutoff clinico universalmente accettato che definisca un risultato come normale o anormale. I valori dei cutoff validati per AMH, per quanto riguarda la riserva ovarica e la risposta ovarica, forniscono ai clinici le informazioni necessarie per sviluppare un protocollo personalizzato volto a individuare il trattamento per la stimolazione ovarica controllata, migliorando i benefici e riducendo i rischi per la paziente.

“Grazie al nuovo test Access AMH Advanced, i medici dispongono finalmente di uno strumento per prevedere la scarsa risposta ovarica in modo da poter attuare un trattamento personalizzato per la stimolazione ovarica nelle donne che si sottopongono a un programma di riproduzione assistita”, ha affermato Kathleen Orland, senior vice president & general manager of clinical chemistry immunoassay di Beckman Coulter Diagnostics.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’infertilità colpisce milioni di persone in età riproduttiva in tutto il mondo, con un impatto negativo su famiglie e comunità. Le stime parlano di 48 milioni di coppie e 186 milioni di individui che convivono con l’infertilità a livello globale. L’AMH è un biomarcatore ampiamente accettato utilizzato per valutare diverse condizioni cliniche, tra cui il trattamento dell’infertilità, la valutazione della menopausa, la disfunzione ovarica, il trattamento del tumore gonadico e la chirurgia ovarica.

Il test AMH è diventato uno strumento sempre più importante nel monitoraggio della salute riproduttiva femminile e nel fornire una guida personalizzata per prevedere la risposta ovarica al trattamento FIV ed evitare l’iperstimolazione ovarica. Il test Advanced AMH fornisce validati valori cutoff, accurati e specifici per guidarne l’uso clinico e, inoltre, aiuta a stabilire la dose individuale giornaliera dell’ormone follico-stimolante ricombinante umano rFSH di Ferring Pharmaceuticals nella stimolazione ovarica controllata per lo sviluppo di follicoli multipli nelle donne che si sottopongono alla fecondazione in vitro.

“Beckman Coulter è l’azienda leader e all’avanguardia nei test AMH: 20 anni fa abbiamo aperto la strada a questo tipo di test. I medici hanno continuato ad apprezzarne l’utilità poiché, a differenza di altri biomarcatori, l’AMH ha una variabilità minima durante il ciclo mestruale” ha detto Heather Read-Harper, senior marketing manager for clinical chemistry and immunoassay presso Beckman Coulter Diagnostics. “Continuiamo il nostro viaggio nell’innovazione mettendo a disposizione l’unico test AMH sul mercato che fornisce valori di cutoff validati per la risposta ovarica, valutando allo stesso stempo anche la riserva ovarica”.

Share Button