Print Friendly, PDF & Email

Apple ha annunciato potenti funzioni software progettate per le persone con disabilità motorie, visive, uditive e cognitive. Queste tecnologie di nuova generazione sottolineano come per Apple l’accessibilità sia un diritto fondamentale, e riconfermano l’impegno dell’azienda nel continuare a offrire funzioni all’avanguardia che consentono a ogni utente di personalizzare i prodotti Apple in base alle proprie esigenze. Nel corso dell’anno, gli aggiornamenti software per tutti i sistemi operativi Apple introdurranno una serie di importanti novità: le persone con disabilità agli arti potranno navigare l’interfaccia di Apple Watch usando AssistiveTouch; iPad supporterà i dispositivi di tracciamento oculare di terze parti per un controllo più semplice; e per le persone cieche o ipovedenti, il lettore di schermo Apple VoiceOver, già all’avanguardia nel settore, diventerà ancora più smart e sfrutterà l’apprendimento on‑device per esplorare gli oggetti all’interno delle immagini. Per tenere conto della neurodiversità, Apple sta introducendo nuovi suoni di sottofondo che contribuiscono a ridurre le distrazioni. Inoltre, presto le persone sorde o con difficoltà uditive potranno utilizzare nuovi apparecchi acustici bidirezionali “Made for iPhone”. Giovedì 20 maggio, Apple lancerà anche un nuovo servizio chiamato SignTime che permetterà di comunicare con il personale AppleCare e Retail Customer Care attraverso la lingua dei segni americana negli Stati Uniti, la lingua dei segni britannica nel Regno Unito o la lingua dei segni francese in Francia, direttamente nel browser. Chi visita un Apple Store potrà inoltre usare SignTime per avere accesso da remoto a interpreti della lingua dei segni senza bisogno di prenotare in anticipo. Inizialmente SignTime verrà lanciato negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Francia, e prossimamente dovrebbe diventare disponibile anche in altri Paesi.

Per andare incontro a chi ha una mobilità limitata, Apple sta introducendo una nuova, rivoluzionaria funzione di accessibilità per Apple Watch. AssistiveTouch per watchOS permette all’utente con disabilità agli arti superiori di usufruire di tutti i vantaggi di Apple Watch senza mai toccare il display o i controlli. Utilizzando i sensori di movimento integrati come il giroscopio e l’accelerometro, insieme al cardiofrequenzimetro ottico e l’apprendimento on‑device, Apple Watch può rilevare le sottili differenze nel movimento dei muscoli e nell’attività dei tendini, permettendo all’utente di spostare un cursore sul display attraverso una serie di gesti della mano come pizzicare o stringere. AssistiveTouch su Apple Watch permette alle persone con disabilità agli arti di fare più facilmente cose come rispondere alle chiamate in arrivo, controllare un puntatore di movimento onscreen e accedere a Centro notifiche e Centro di Controllo. AssistiveTouch permette all’utente con disabilità agli arti superiori di usufruire di tutti i vantaggi di Apple Watch senza mai toccare il display o i controlli.

iPadOS supporterà i dispositivi di tracciamento oculare di terze parti, per consentire di controllare l’iPad usando solo gli occhi. Entro quest’anno, i dispositivi MFi compatibili saranno in grado di individuare il punto esatto dello schermo che l’utente sta guardando e di spostare il puntatore seguendo lo sguardo, mentre il contatto visivo prolungato eseguirà un’azione, per esempio un tap.

Apple sta aggiungendo nuove funzioni per VoiceOver, un lettore di schermo all’avanguardia per le persone cieche o ipovedenti, che potenziano la capacità di descrivere le immagini introdotta con i recenti aggiornamenti. Ora l’utente può esplorare ancora più dettagli su persone, testo, dati delle tabelle e altri oggetti all’interno delle immagini. È possibile spostarsi nella foto di una ricevuta per riga e colonna, come se fosse una tabella con tanto di intestazioni. Inoltre VoiceOver può descrivere la posizione di una persona e altri oggetti all’interno delle immagini. Così l’utente potrà rivivere ogni dettaglio dei propri ricordi, e con la funzione Modifica potrà anche aggiungere le proprie descrizioni per dare un tocco più personale alle foto di famiglia.

Nell’ambito di un importante aggiornamento del programma per apparecchi acustici MFi, Apple introdurrà il supporto per i nuovi dispositivi bidirezionali. I microfoni di questi nuovi apparecchi acustici permettono alle persone sorde o con difficoltà uditive di fare telefonate e chiamate FaceTime a mani libere. Nel corso dell’anno diventeranno disponibili modelli di nuova generazione dei partner MFi. Inoltre, Apple sta aggiungendo alla funzione “Regolazioni auricolari” il supporto per il riconoscimento degli audiogrammi, ossia grafici che mostrano il risultato di un test dell’udito. L’utente può personalizzare rapidamente l’audio importando i risultati del suo ultimo test da un audiogramma cartaceo o in formato PDF: oltre ad amplificare i suoni più deboli, “Regolazioni auricolari” agisce su alcune frequenze adattandole alle caratteristiche specifiche dell’udito.I rumori di tutti i giorni possono distrarre, infastidire o anche risultare insopportabili. Per tenere conto della neurodiversità, Apple sta introducendo nuovi suoni di sottofondo che contribuiscono a limitare le distrazioni e aiutano l’utente a concentrarsi, mantenere la calma o riposare. La riproduzione continua in sottofondo di un suono elettronico bilanciato, o del rumore dell’oceano, della pioggia o di un ruscello, maschera i rumori ambientali o esterni indesiderati. I suoni si abbassano o si mescolano all’audio quando intervengono altre sorgenti audio o suoni di sistema.

Le azioni sonore per Controllo interruttori sostituiscono i pulsanti e gli interruttori fisici con suoni della bocca per le persone che non parlano e hanno una mobilità limitata.

Le impostazioni “Schermo e dimensioni testo” possono essere personalizzate nelle singole app, per andare incontro alle persone daltoniche o con altre difficoltà visive. L’utente potrà personalizzare queste impostazioni in modo indipendente per ogni app compatibile.

Le nuove personalizzazioni per le Memoji permettono di rappresentare anche chi porta dispositivi di assistenza respiratoria o impianti cocleari, e di scegliere un casco di protezione morbido come copricapo.

La galleria dei comandi rapidi di accessibilità fornisce utili comandi rapidi di Siri per ricordare l’assunzione di medicinali e seguire le routine quotidiane, e un nuovo comando rapido Assistente accessibilità aiuta a scoprire le funzioni integrate nei prodotti Apple e le risorse per personalizzarle.

L’App Store propone la storia di Lucy Edwards, influencer cieca su TikTok, che parlerà delle sue app accessibili preferite; l’app del giorno FiLMiC Pro, fra le app video più accessibili per filmmaker nonvedenti o ipovedenti; e tanti altri contenuti nella raccolta “Esprimiti come preferisci”.

Sull’app Apple TV, la raccolta “Barrier-Breaking Characters” celebra l’autenticità nel rappresentare la disabilità, sullo schermo e dietro la telecamera. Include una selezione di titoli scelti da personalità come il cast di “Best Summer Ever”, che propongono i loro film e programmi preferiti in una cornice editoriale ideata dall’artista Pop‑Op e Urban Folk americano Tennessee Loveless, noto per le sue illustrazioni esuberanti e la sua colorata interpretazione del mondo visto attraverso la lente del daltonismo.

Apple Books offre i consigli di lettura di Judith Heumann, autrice e attivista per i diritti delle persone disabili, insieme ad altre raccolte a tema.

Mappe di Apple presenta nuove guide della Gallaudet University, la prima università al mondo per persone sorde, sordomute o con difficoltà uditive, che aiutano l’utente a scoprire attività, imprese e organizzazioni che accolgono, valorizzano e mettono al primo posto la comunità sorda e le lingue dei segni.

Share Button