Print Friendly, PDF & Email

“Sono le sette e un quarto. Ora mi alzerò, mi farò una doccia e me ne andrò al bar sotto casa, dove troverò tante altre persone […] Poi tutto è cambiato. Se dovessi dire quando, non saprei. Come tutti, vivo in uno strano tempo sospeso”. Inizia così “La grande incertezza”, il podcast realizzato da Angelini Pharma per affrontare le problematiche piscologiche, i disagi, i disturbi, le nevrosi e le crisi che molti di noi stanno affrontando durante questa fase di isolamento; ma anche capire cosa possiamo imparare da questa epocale esperienza, come individui e collettività.

La voce narrante è quella di Ivan Carozzi, scrittore e autore di programmi TV, che ripercorre le tappe di un mondo che cambia improvvisamente e intreccia la sua storia “tra la cucina e la camera da letto” con quella di altre persone. Una narrazione collettiva in quattro puntate in cui emergono esperienze comuni a tante persone: dalla perdita della dimensione temporale, alla fluttuazione tra diversi stati emotivi, alla difficoltà di recuperare una dimensione creativa e attiva della vita, ma anche il confronto con la malattia e la morte che medici e infermieri affrontano ogni giorno, per arrivare alle paure e alla incertezza verso il futuro. Ad offrire possibili soluzioni e spunti per affrontare questo momento nel migliore dei modi ci sono esperti e professionisti.

“Angelini Pharma ha una lunga storia di ricerca nell’area della salute mentale, questo ci ha consentito di capire che, accanto alla fondamentale richiesta di igiene, ve n’era un’altra non ancora pienamente espressa, quella di un aiuto strutturato per affrontare una fase caratterizzata da costrizione, isolamento, frustrazione. Insieme al comitato di crisi abbiamo condiviso così l’importanza di promuovere iniziative per supportare le persone in questa fase epocale utilizzando i nuovi linguaggi della comunicazione e raggiungere così i nostri colleghi, i medici di base e ospedalieri, quindi tutti i cittadini”, sostiene Agnese Cattaneo, Chief Medical Officer Angelini Pharma

Ogni episodio de “La Grande Incertezza” raccoglie le testimonianze straordinarie di persone comuni, esperti e professionisti. A partire dal primo: accanto alla voce di Matilde, gallerista e curatrice di trent’anni, che vive da sola in un appartamento di 25 mq; e Irene, compagna di un rianimatore e madre di due figli adolescenti “due bombe di energia confinate in casa”, ci sono anche contributi di voci conosciute come quella di Giulia Blasi, scrittrice, che racconta cosa significa trovarsi ora, in questo preciso momento, davanti a una pagina bianca. Ad interpretare le testimonianze, il commento di professionisti della salute mentale, grazie alla collaborazione con la Cattedra di Psichiatria e Psicologia Clinica dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. I quattro episodi, della durata di circa 30 minuti, saranno disponibili sulle principali piattaforme di podcast: Spotify, Apple Podcast, Spreaker, Castbox e Google Podcast.

“La Grande Incertezza” è anche una iniziativa di comunicazione interna dedicata ai dipendenti di Angelini Pharma: video-pillole, newsletter e approfondimenti per restare aggiornati, focalizzati, curiosi, connessi. Restando positivi. Un servizio di counselling dedicato ai medici ospedalieri delle Regioni Lazio, Toscana e Marche, ai parenti dei pazienti ospedalizzati e ai medici di base su tutto il territorio nazionale.

“La Grande Incertezza” è stato prodotto in collaborazione con: DOING, Part Of Capgemini, che ha realizzato il podcast; Ethos, agenzia specializzata nella comunicazione scientifica; la Cattedra di Psichiatria e Psicologia Clinica dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di Cittadinanzattiva con la quale Angelini Pharma ha promosso la campagna “In Equilibrio: storie di vita e percorsi nella salute mentale”.

Share Button