Print Friendly, PDF & Email

Abbott ha annunciato che la sua nuova piattaforma di imaging basata sul software Ultreon 1.0, è ora dotata del marchio CE in Europa. Questo software di imaging unico nel suo genere unisce la tomografia a coerenza ottica, uno strumento di imaging che fornisce ai medici una visione completa all’interno di un’arteria o di un vaso sanguigno, con la potenza dell’intelligenza artificiale per una visualizzazione migliorata. Il nuovo software Ultreon può rilevare automaticamente la gravità dei blocchi a base di calcio e misurare il diametro dei vasi per migliorare la precisione del processo decisionale dei medici durante le procedure di stent coronarico. A differenza dei metodi di imaging tradizionali come l’angiografia convenzionale, la tecnologia OCT di Abbott utilizza la luce nel vicino infrarosso per fornire immagini precise e ad alta definizione dall’interno di un vaso sanguigno. L’imaging OCT aiuta anche a migliorare la valutazione dei medici dei blocchi in quei vasi e ottimizzare le decisioni relative alla selezione, al posizionamento e al dispiegamento dello stent. Grazie all’integrazione con il nuovo catetere per imaging Dragonfly OpStar di Abbott, il software Ultreon estende la portata dell’OCT consentendo ai medici di acquisire informazioni anche dall’anatomia del paziente più complessa. Con il lancio del software Ultreon, Abbott sfrutta ulteriormente la tecnologia OCT per aiutare i medici a prendere decisioni migliori sul trattamento dei propri pazienti. Dati recenti mostrano che i medici hanno modificato la loro strategia di trattamento nell’88% dei blocchi delle arterie coronariche sulla base di nuove informazioni fornite da OCT quando utilizzato con MLD MAX, un nuovo flusso di lavoro che aiuta a guidare le decisioni relative allo stent e fornisce ai medici strategie di trattamento per ottimizzare il posizionamento dello stent.
“L’interfaccia utente personalizzabile di Ultreon e il rilevamento AI renderanno il processo decisionale più veloce e ridurranno la variabilità procedurale, soprattutto per il numero crescente di medici che stanno imparando a utilizzare l’imaging OCT rispetto ad altre tecnologie di imaging più tradizionali”, ha affermato Jose Mª de la Torre Hernández, capo della cardiologia interventistica presso l’Ospedale Universitario Marques de Valdecilla e redattore capo di REC: Cardiologia interventistica. “La visualizzazione automatica dei dettagli con Ultreon riduce l’incertezza durante la preparazione per il posizionamento dello stent e consente una maggiore precisione per aiutarci a fornire una migliore assistenza ai nostri pazienti”. La tecnologia continua ad essere una parte vitale del miglioramento dell’assistenza ai pazienti nella comunità cardiovascolare. In uno studio dell’agosto 2020 intitolato Beyond Intervention, medici e amministratori hanno identificato la tecnologia come una componente fondamentale per migliorare i risultati dei pazienti nel continuum sanitario. Più della metà dei medici intervistati ha identificato la tecnologia e i dati come aventi il ​​maggior potenziale per supportare il processo decisionale al momento della diagnosi e nel determinare il trattamento del paziente. Il software Ultreon è un esempio di una tecnologia progettata per aumentare il processo decisionale del medico, in particolare quando combinato con strumenti consolidati che forniscono una valutazione fisiologica completa del flusso sanguigno coronarico e della gravità dei blocchi, come il rapporto di ciclo completo a riposo e la riserva di flusso frazionario. Abbott continua a sviluppare le più recenti tecnologie mediche, offrendo a medici e amministratori gli strumenti per fornire il massimo livello di assistenza e i migliori risultati possibili per i pazienti.
“La maggiore adozione dell’imaging OCT, se combinata con una tecnologia avanzata come l’AI, consente ai cardiologi di avere un modo più preciso e misurabile di supportare i pazienti sottoposti a procedure di stent coronarico”, afferma Nick West, chief medical officer e vicepresidente divisionale di global medical affari presso l’attività vascolare di Abbott. “Il software Ultreon può potenzialmente migliorare l’esperienza di medici e pazienti utilizzando un processo sistematico, riducendo la variabilità e aumentando l’accuratezza della diagnosi e dell’applicazione delle terapie”. Il nuovo software Ultreon sarà presentato per la prima volta all’EuroPCR dal 18 al 21 maggio 2021, durante le “sessioni di strumenti e tecniche” di Abbott. Abbott intende anche chiedere l’approvazione negli Stati Uniti e in Giappone.

Share Button