Print Friendly, PDF & Email

Importante ammodernamento tecnologico per l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. È stata infatti acquistata una risonanza magnetica da 1,5 tesla, che andrà in dotazione alla Neuroimmagini, all’interno del Dipartimento di Scienze Neurologiche e Motorie diretto dal professor Alessandro Rossi. Si tratta del primo acquisto per l’ammodernamento del parco tecnologico e digitale ospedaliero finanziato con il contributo a valere sul PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, previsto da una delibera della Giunta della Regione Toscana, con utilizzo di procedure di gara aggiudicate da CONSIP.

«Questo acquisto – spiega il professor Antonio Barretta, direttore generale dell’Aou Senese – è significativo perché, oltre a potenziare tecnologicamente la nostra azienda, è il primo finanziato con il contributo del PNRR, uno strumento di supporto importante in ambito sanitario, con il fondamentale supporto arrivato dalla delibera della Giunta regionale. Si tratta quindi di un ammodernamento importante per il nostro ospedale e, di conseguenza, per l’attività di diagnostica a disposizione dei pazienti».

La nuova risonanza magnetica va a completare il progetto di potenziamento e rinnovo del parco risonanze dell’Aou Senese, che prevede a partire dall’inizio del 2023 l’installazione della quarta risonanza da 1,5 tesla, entro la fine dell’anno l’installazione della prima risonanza da 3 tesla, e nel corso del 2024 con l’installazione della risonanza acquisita tramite PNRR del valore di circa 700mila euro. Questa nuova risonanza magnetica è quindi destinata a sostituire la più vecchia installazione a disposizione della Neuroimmagini, in accordo con la delibera regionale con oggetto “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e Piano Nazionale Complementare – Missione 6 – approvazione degli interventi programmati e assegnazione delle relative risorse”, con la quale si identificano le tecnologie ammesse a finanziamento per la sostituzione di apparecchiature in dotazione ritenute ormai obsolete per età anagrafica, messe in servizio da più di 10 anni e si assegnano alle singole aziende le relative risorse finanziarie.

Share Button