Print Friendly, PDF & Email

Royal Philips ha annunciato il suo portafoglio radiologico di sistemi di imaging connessi intelligenti e soluzioni di flusso di lavoro radiologiche integrate indipendenti dal fornitore, presentate all’incontro internazionale del Congresso europeo di radiologia. I visitatori di Philips @The Blue Level all’ECR, il più grande spazio espositivo del Congresso, sperimenteranno in che modo la tecnologia basata sull’intelligenza artificiale di Philips trasforma i dati in informazioni fruibili per aumentare l’affidabilità diagnostica e migliorare i risultati clinici, migliorando l’esperienza del paziente e del personale e promuovendo l’efficienza operativa e aiutando a ridurre i costi delle cure.

“All’ECR di quest’anno, insieme ai nostri partner clienti, Philips dimostrerà come i nostri ultimi sistemi diagnostici intelligenti integrati basati sull’intelligenza artificiale e le soluzioni informatiche possono aiutare a ridurre la complessità clinica e promuovere l’efficienza operativa per affrontare la carenza di forza lavoro e il burnout del personale, il tutto ottimizzando il giusto percorso di cura per i pazienti”, ha affermato Bert van Meurs, Chief Business Leader of Image Guided Therapy and Precision Diagnosis di Philips. “Con la nostra tecnologia abilitata all’intelligenza artificiale, possiamo automatizzare e accelerare le attività di routine per generare informazioni incentrate sul paziente da grandi volumi di dati per contribuire a migliorare la produttività e migliorare i risultati dei pazienti. Alla base di ciascuna delle nostre innovazioni all’ECR c’è l’impegno di Philips nel fornire soluzioni diagnostiche sostenibili e resilienti che aiutino gli ospedali a ricevere un valore continuo dai loro investimenti”.

Philips presenterà le sue ultime innovazioni che collegano radiologia, cardiologia, patologia e oncologia attraverso RM, TC, raggi X diagnostici ed ultrasuoni, tra cui MR SmartSpeed, la tecnologia di imaging di nuova generazione che sfrutta il motore di velocità all’avanguardia di Philips e una premiata tecnologia di ricostruzione dell’Intelligenza Artificiale che aumenta la velocità e la qualità dell’immagine. In collaborazione con Leiden University Medical Center, Philips sta innovando con l’intelligenza artificiale per accelerare e migliorare ulteriormente gli esami RM, con l’obiettivo di ridurre i tempi di scansione a meno di cinque minuti e ricostruire immagini RM dettagliate nonostante il paziente o l’organo interno movimento. L’approccio sta già mostrando risultati promettenti nei principali ospedali di tutto il mondo.

“Negli studi di ricerca sistematici, abbiamo riscontrato una forte evidenza della capacità di SmartSpeed di accelerare significativamente i tempi di acquisizione per gli esami del ginocchio e della colonna vertebrale senza compromettere la qualità dell’immagine, con tempi di scansione che possono essere ridotti fino al 64% per determinate sequenze”, ha affermato il dott. Andra-Iza Iuga, Dipartimento di Radiologia presso l’Ospedale Universitario di Colonia. “Poiché gli esami muscoloscheletrici costituiscono gran parte di tutte le procedure RM, questi vantaggi di accelerazione possono potenzialmente tradursi in significative riduzioni dei costi operativi e attualmente stiamo implementando con successo i risultati dei nostri studi di ricerca nella nostra routine clinica”.

L’ottimizzazione dei flussi di lavoro clinici può aiutare a eliminare gli sprechi e consentire agli ospedali di utilizzare le proprie risorse in modo più efficiente, il che si traduce in un migliore flusso di pazienti e nella fornitura di cure di qualità superiore ai pazienti. All’ECR, Philips metterà in luce la sua tecnologia avanzata per semplificare e collegare i flussi di lavoro per aiutare a ridurre la variabilità e il carico di lavoro del personale, promuovere l’efficienza operativa e migliorare l’esperienza del paziente.