Print Friendly, PDF & Email

Il sito istituzionale dell’Azienda Careggi di Firenze www.aou-careggi.toscana.it è stato dotato di una nuova interfaccia che lo aggiorna alle ultime disposizioni in materia di accessibilità e che consente una completa personalizzazione dell’esperienza grafica di navigazione.
Un modo per rendere la consultazione delle pagine web più facile e più comoda per tutti – commenta Rocco Damone direttore generale di Careggi – ma è anche la possibilità di una nuova esperienza per comprendere la diversa percezione degli altri utenti e intuire come ciascuno sperimenta la realtà secondo le diverse capacità personali.

Le pagine web sono più accessibili a ipovedenti, persone con disabilità motorie, epilessia, daltonismo, dislessia, persone anziane con cambiamenti delle abilità dovute all’invecchiamento, ecc. Nella prospettiva di una sempre maggiore inclusività, senza barriere architettoniche anche on line e nell’attuazione delle  Linee guida AgID sull’accessibilità degli strumenti informatici che regolamentano l’accessibilità, l’AOUC cerca di offrire ai cittadini un servizio rispettoso della norma, ma anche più a misura di utente. 

Cliccando sul tasto con il simbolo della persona stilizzata, che indica il concetto di accessibilità riconosciuto a livello internazionale – spiegano i tecnici dell’Area Innovazione, Controllo e Qualità dell’Azienda – si apre un menù con tante opzioni, per le varie esigenze di tutti gli utenti e in basso si trovano una serie di regolazioni sempre più specifiche: dalla dimensione del carattere, alla saturazione, al contrasto. Il sistema offre molte possibilità per cambiare i colori, disattivare le immagini, fermare le animazioni, gestire i suoni e trasformare i testi in audio per garantire a tutti la fruibilità dei contenuti.  Il sito dell’Azienda Careggi conta in media circa 200mila accessi al mese, di questi oltre il 55% è da dispositivi mobili, smartphone e tablet.

Nessun articolo correlato
Share Button